Straziato dalla motosega impazzita, odontotecnico muore sotto gli occhi del vicino

Straziato dalla motosega impazzita, odontotecnico muore sotto gli occhi del vicino
Straziato dalla motosega impazzita, odontotecnico muore sotto gli occhi del vicino
di Antonino Dolce
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 08:59

VASTO - Una tragedia sconvolge la comunità di San Giovanni Lipioni, piccolo paese dell'Alto Vastese. Claudio Donatone Grosso, 53 anni, è morto dopo essere rimasto fatalmente ferito in un incidente mentre tagliava un albero con la motosega.

Tragico incidente, Tolentino è in lutto per Emanuele Mosca. Migliorano le condizioni dell’amico alla guida dell'auto

Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo che abitava a Vasto dove svolge la professione di odontotecnico, era tornato nel paese d'origine come fanno la domenica tante persone originarie dell'entroterra che oggi vivono sulla costa. Stava tagliando un albero di noce accanto alla casa paterna di via Fontana. Probabilmente l'attrezzo in funzione gli è sfuggito dalle mani per un istante, breve, ma sufficiente a procurargli una profonda ferita al collo. Il primo ad accorrere è stato un vicino che ha trovato il 53enne riverso a terra e privo di sensi, ed aveva già perso molto sangue. I medici del 118 hanno chiesto l'intervento dell'eliambulanza da Pescara.

Quando l'elicottero è giunto a destinazione ogni tentativo di salvargli la vita è stato vano, già non c'era più niente da fare, troppo grave la ferita. Sul posto, per i rilievi del caso e per gli accertamenti sulla dinamica dell'incidente, sono intervenuti anche i carabinieri della caserma di Celenza sul Trigno. La notizia ha colpito duramente il piccolo centro dell'Alto Vastese, poco più di 130 residenti, dove - come accade in tutti i piccoli centri del territorio - tutti conoscevano l'uomo.

Tanti i messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia, alla compagna Giorgia e alla figlia piccola di appena 3 anni. Claudio Donatone Grosso era molto conosciuto anche a Vasto grazie alla sua professione. Commoventi su Facebook i messaggi di cordoglio. «Era una bravissima persona - commenta addolorato il sindaco di San Giovanni Lipioni, Nicola Rossi, accorso anche lui sul posto dell'incidente -. Un'ottima persona, che nella sua vita ha anche un po' sofferto, e un grande lavoratore. Questa in paese è la casa paterna, dove spesso Claudio veniva a fare lavori di manutenzione per tenere tutto in ordine. Lui lavorava a Vasto, dove viveva con la sua famiglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA