Presa la scippatrice di anziane
Festeggiava i colpi con sesso e crack

Domenica 24 Dicembre 2017 di Cesare Arcolini
Presa la scippatrice di anziane Festeggiava i colpi con sesso e crack

PADOVA - È in carcere a Verona Laila El Jabbari, la 39enne veneziana, ma residente a Brugine protagonista di molteplici scippi in concorso col fidanzato, Fabio Zagolin, 36 anni di Arzergrande. A tradirla è stata la sua dipendenza dalla droga. La Squadra mobile dopo aver documentato in procura il comportamento della donna, l'altro giorno l'ha rintracciata mentre si trovava in auto a Piove di Sacco dopo essere uscita dall'albergo dove  viveva. Al volante nonostante le fosse stata ritirata la patente per guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti. Gli agenti le hanno notificato un ordine di carcerazione. La trentanovenne con il fidanzato si era lasciata ingolosire dai guadagni facili e si era resa protagonista di più scippi ai danni di donne indifese. Tra questi anche uno ai danni di una 79enne che usciva dal supermercato Alì di via Vittorio Veneto. Un secondo colpo era andato a buon fine a Sant'Angelo di Piove di Sacco. L'errore della coppia è stato quello di tentare un ulteriore scippo nei confronti questa volta di una giovane di 29 anni che stava passeggiando in via Algarotti. La vittima ha sventato lo scippo, ha salvato la borsetta e ha dato alla polizia informazioni utili sui due banditi. Gli investigatori della Squadra Mobile hanno ben presto identificato i malviventi.

Il blitz è scattato in via dell'Orna. Gli agenti, increduli, hanno trovato Zagolin e la fidanzata nel bel mezzo di effusioni sessuali subito dopo aver fumato crack. Dalla perquisizione della Punto della coppia è spuntata la refurtiva.
 

Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre, 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA