I cani possono allungare la vita
in particolare quella dei single

I cani possono allungare
la vita in particolare
quella dei single
Non solo è considerato all’unanimità uno tra i migliori amici dell’uomo, sarebbe anche capace di far bene alla sua salute, principalmente riducendo ansia e stress e stimolando le persone a fare più movimento. Secondo una ricerca condotta da Tove Fall, docente di epidemiologia dell’Università di Uppsala (Svezia), i cani aiuterebbero inoltre a vivere più a lungo. Gli studiosi hanno analizzato i dati dei registri dell’anagrafe canina e il numero di identità nazionale che gli svedesi usano per i servizi, dalla banca alla sanità fino alla scuola e alle assicurazioni (personnummer), evidenziando che i cani allungano la vita, soprattutto quella di chi vive solo. 

I risultati dello studio, pubblicati su  Nature Scientific Reports, parlano chiaro: il rischio di mortalità e quello di ammalarsi di malattie cardiovascolari sono ridotti rispettivamente del 33 e dell’11% rispetto a quelli di chi vide solo. 

Un cane sarebbe un fattore di protezione principalmente per chi vive da solo, ossia per i single. Chi vive da solo sarebbe più a rischio di morte e di sviluppare patologie cardiovascolari rispetto a chi vive in una famiglia numerosa. 

Ad avere un effetto positivo ancora più marcato sarebbero i cani di razze tipicamente usate per la caccia. “Probabilmente le persone che scelgono cani così attivi sono più in forma già da prima - sottolinea Tove Fall - e i cani stessi contribuiscono a tenere in movimento i loro proprietari”. Inoltre, potrebbero contribuire a proteggere la nostra salute cardiovascolare perché spingono a uno stile di vita più attivo e incoraggiano al contatto sociale, oltre alla loro “influenza sul microbioma del proprietario”, aggiunge Fall. 
 
Questo tipo di studi epidemiologici ci aiuta a trovare delle associazioni, anche se non può fornire risposte sul perché di un dato effetto. Ma la folta letteratura scientifica che ruota intorno ai cani ci viene in aiuto: forse proteggono la nostra salute cardiovascolare proprio perché ci spingono a uno stile di vita più attivo o perché incoraggiano un contatto sociale, o ancora potrebbe trattarsi “della loro influenza sul microbioma del proprietario”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted├Č 21 Novembre 2017, 20:29 - Ultimo aggiornamento: 21-11-2017 20:38

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO