Gesù Cristo non aveva la barba: il volto
inedito in un'immagine del V secolo

Gesù Cristo non aveva
la barba: il volto inedito
in un'immagine del V secolo
Gesù Cristo non aveva la barba e aveva capelli corti e ricci, almeno al momento del battesimo. Il suo viso in versione inedita, un'immagine dipinta cinque secoli dopo la sua morte, è stata identificata nel Battistero del sito bizantino di Shivta, nel deserto del Negev, Sud Israele, e pubblicata sulla rivista Antiquity: l'immagine (foto in basso, credits: Dror Maayan) vede un Cristo dal volto ovale, senza barba, capelli corti e ricci, naso lungo e occhi grandi.

Reddito di cittadinanza e quota 100, non più immediati: «Da definire, servirà legge collegata»

La scoperta si deve al gruppo dell'università israeliana di Haifa, coordinato da Emma Maayan-Fanar. Il ritratto è unico perché rappresenta Gesù in modo diverso rispetto alla rappresentazione tradizionale, con lineamenti occidentali, con barba e capelli lunghi. Scoperto negli anni '20, il dipinto non aveva attirato ulteriore attenzione per il cattivo stato di conservazione.

È stato possibile interpretare l'immagine sbiadita solo di recente per un caso: «ero lì al momento giusto e nel posto giusto, con l'angolo giusto di luce e, improvvisamente, ho visto gli occhi», ha raccontato Emma Maayan-Fanar. «Osservando con attenzione - ha proseguito la ricercatrice - era il volto di Gesù, ritratto durante il suo battesimo».



A sinistra della figura, è visibile un altro volto più grande, che potrebbe essere Giovanni Battista. Anche la posizione della scena, nell'abside del Battistero, suggerisce che il dipinto risalirebbe al VI secolo e potrebbe raffigurare il battesimo di Cristo. La scoperta, rilevano i ricercatori, è importante «perché appartiene allo schema iconografico di un Cristo dai capelli corti, che era diffuso in Egitto, in Siria e in Palestina, ma scomparso dalla successiva arte bizantina». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Novembre 2018, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2018 17:00

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO