Vannacci sospeso «11 mesi per carenza di senso di responsabilità e possibili effetti emulativi». Stipendio dimezzato

La sanzione applicata al generale dal Ministro della difesa Guido Crosetto. Il legale annuncia «immediato ricorso al Tar Lazio»

Vannacci sospeso «11 mesi per carenza di senso di responsabilità e possibili effetti emulativi». Stipendio dimezzato
Vannacci sospeso «11 mesi per carenza di senso di responsabilità e possibili effetti emulativi». Stipendio dimezzato
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Febbraio 2024, 09:14

Vannacci sospeso. La situazione: sospensione disciplinare dall'impiego per 11 mesi, "con conseguente uguale detrazione di anzianità e dimezzamento dello stipendio". È la sanzione applicata dal Ministro della difesa Guido Crosetto al generale Roberto Vannacci, in esito al procedimento disciplinare di stato avviato lo scorso 30 ottobre.

Vannacci sospeso, cosa succede

 

Lo rende noto all'Adnkronos l'avvocato dell'ufficiale, Giorgio Carta, che spiega: «La sanzione stigmatizza le circostanze della pubblicazione del libro "Il mondo al contrario" che avrebbe asseritamente denotato "carenza del senso di responsabilità" e determinato una "lesione al principio di neutralità/terzietà della Forza Armata", "compromettendo il prestigio e la reputazione dell'Amministrazione di appartenenza e ingenerando possibili effetti emulativi dirompenti e divisivi nell'ambito della compagine militare"».

Contro il provvedimento, il legale ha annunciato «immediato ricorso al Tar Lazio», con richiesta di sospensiva, rivelandone il contrasto con il diritto alla libera manifestazione del pensiero garantito a tutti i cittadini, compresi i militari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA