Ucraina, ucciso il nono generale russo (e il più giovane): Anton Simonov era lo specialista di guerra elettronica dell'esercito

Domenica 1 Maggio 2022
Ucciso il nono generale russo (e il più giovane): Anton Simonov era lo specialista di guerra elettronica dell'esercito

Kiev ha annunciato di aver ucciso il nono generale russo. In un attacco di artiglieria vicino Kharkiv avrebbe perso la vita - e il condizionale mai come in questa guerra è d'obbligo - il generale Anton Simonov, morto durante l'attacco a un comando dell'esercito russo passato a nord dell'Ucraina. Lo ha raccontato il consigliere del presidente Zelensky, Alexey Arestovych.

 

Simonov sarebbe il nono e il più giovane generale russo ucciso finora dall'invasione dell'Ucraina da parte di Putin. Era considerato il principale specialista di guerra elettronica dell'esercito russo. La Difesa ucraina ha dichiarato di aver distrutto 30 veicoli russi durante l'assalto dell'artiglieria nel quale è morto Simonov. La sua presunta uccisione si aggiunge ai 36 colonnelli e oltre 300 ufficiali russi morti finora in Ucraina. 

 

I dati dei soldati russi morti secondo Kiev

Il ministero della Difesa ucraino ha affermato questa mattina di aver ucciso dall'inizio della guerra 23.500 soldati russi, distrutto 1.026 carri armati e quasi 200 aerei. L'editorialista del Daily Mail Ian Birrell ha twittato: «La Russia sta perdendo in media un generale alla settimana nella disastrosa guerra di Putin, che deve essere un logoramento quasi senza precedenti». Dalla regione di Kirov, il maggiore generale si era diplomato alla Scuola di comunicazioni del comando militare superiore di Tomsk. Solo due settimane fa era stata fotografata la tomba dell'ottavo generale russo ucciso, Vladimir Frolov a San Pietroburgo.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA