Gelosa del fidanzato, lo ferisce
alla testa con il tacco 12: il processo

Sabato 9 Settembre 2017
Gelosa del fidanzato, lo ferisce alla testa con il tacco 12: il processo

BELLUNO - «Si è tolta le scarpe, era un tacco 12 e le ha usate contro la testa dell'uomo». Sono passati 7 anni dai fatti, ma il racconto del teste che ha assistito all'aggressione tra ex a suon di stiletto ha impressionato ieri in Tribunale a Belluno. Si celebrava l'ultima udienza del processo a carico di Silvia Cretu, cittadina moldava di 30 anni, accusata di lesioni personali per i fatti avvenuti in città il 28 marzo del 2010. Parte offesa Roberto Zilli, che in quel periodo aveva una relazione con la Cretu, come è emerso ieri in aula. E proprio spinta da motivi di gelosia la donna lo avrebbe aggredito e picchiato. Alla fine del processo è emerso che le lesioni subite dal Zilli erano inferiori ai 20 giorni: non c'era la querela e così tutto è terminato con un non doversi procedere. La sentenza è stata pronunciata nel pomeriggio dalla presidente Antonella Coniglio, al termine delle conclusioni del pm Sandra Rossi e del difensore della donna Michele Caccia di Ferrara. Il giudice ha affermato che non c'erano le condizioni di procedibilità, mancando la querela della parte offesa. 
Quella sera Roberto Zilli era uscito con un amico, il dottor Alessio Vainella, sentito come teste ieri in Tribunale. I due erano andati alla discoteca Paradiso di Sedico. Lì però ci sarebbe stata anche la Cretu che alla vista di un paio di ragazze che gironzolavano attorno al Zilli e Vainella diede in escandescenze. Si scatenò nel parcheggio di Piazza Piloni, dove arrivarono in auto Zilli, Vainella e le due ragazze. «La Cretu - ha spiegato ieri il dottor Vainella - ha iniziato a dare calci e schiaffi al Zilli, cercando di aggredirlo e utilizzando addirittura una sigaretta con cui bruciò la pashmina che lui indossava. Una sciarpa a cui Zilli teneva particolarmente». Ma la donna, folle di gelosia non si sarebbe fermata. Si è tolta le due scarpe e ha iniziato a colpire il fidanzato alla testa e al viso. 

Ultimo aggiornamento: 16:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA