Fratellini di 1 e 3 anni muoiono affogati in piscina, la famiglia sotto choc: «Non sappiamo come sia potuto accadere»

Venerdì 19 Luglio 2019 di Alessia Strinati
Sono annegati nella piscina di casa, ma i familiari non riescono a darsi una spiegazione. Hunter George Smith e Hayden Lewis Smith stavano giocando nella vasca posizionata nel cortile della loro casa a  Whiteman Avenue a Uniontown, quando sono affogati. I piccoli, che avevano 1 e 3 anni, erano insieme al resto della famiglia che non riesce a capire come possa essere successo.

Mamma uccide le sue bambine di 5 e 7 anni, poi confessa: «Non sopportavo più la mia routine»

Quando i nonni hanno capito cosa era accaduto hanno chiamato i soccorsi. I paramedici hanno cercato di rianimarli, ma per i bambini non c'è stato nulla da fare. I bimbi erano stati dati in custodia ai nonni che avevano lasciato per qualche ora i nipotini insieme agli zii adolescenti, forse un momento di distrazione è stato fatale e, anche se la piscina era molto piccola, i due sono affogati. 

La giovane zia 16enne ha spiegato che stava provando a metterli a letto per un riposino quando i due hanno iniziato a correre. La ragazza ha provato a trattenerli ma nella fuga li ha persi di vista per qualche minuto, a quel punto la nonna ha notato i corpi vestiti in acqua e ha lanciato l'allarme. Come riporta la stampa locale sono ora in corso le indagini per chiarire con precisione la dinamica dei fatti.  Ultimo aggiornamento: 22:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA