Figlia di 3 anni morta in un incidente:
il papà condannato per omicidio

Figlia di 3 anni morta
in un incidente: il papà
condannato per omicidio
di Marco Aldighieri
CODEVIGO - Dopo il dolore per la perdita di una figlia di soli tre anni, adesso è arrivato anche il conto da pagare alla giustizia. L'architetto di Piove di Sacco, ma residente a Dolo, Federico Tasso di 41 anni ieri in rito abbreviato davanti al Gup, Domenica Gambardella, è stato condannato a un anno, con la sospensione della pena, per omicidio colposo e lesioni colpose.

Inoltre è stato condannato a versare una provvisionale di 12 mila euro in favore del veneziano di 43 anni, difeso dall'avvocato Augusto Palese, che a seguito dell'incidente ha riportato diverse fratture in tutto il corpo ed era stato dichiarato guaribile dai medici del pronto soccorso in trenta giorni. Infine l'architetto, oltre a pagare le spese processuali, dovrà risarcire padre, madre e sorella dell'autista veneziano, rispettivamente con 5 mila euro a testa. Tasso poi non potrà più guidare la macchina per un anno.

La tragedia si è consumata domenica 19 ottobre 2014, lungo la statale Romea un chilometro dopo lo svincolo di Conche di Codevigo. Federico Tasso era al volante della sua Nissan Qashqai in direzione di Chioggia, a bordo c'erano la moglie Elena Greco e la figlioletta, seduto dietro nel seggiolino, Lucia di soli tre anni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 21 Marzo 2018, 09:03 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2018 12:56

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO