Il vigile morto non era tra i soccorritori:
andava a Roma, si è fermato per aiutare

Il vigile morto non era
tra i soccorritori: si era
fermato per aiutare
Il vigile del fuoco morto nell'esplosione al distributore nel reatino non era nella squadra di soccorsi giunta sul posto. Stefano Colasanti, questo il nome della vittima, era in servizio ma diretto a Roma e si è fermato quando ha visto l'incendio e per aiutare le persone coinvolte. Con ogni probabilità è stato investito dalla seconda deflagrazione ed è morto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 5 Dicembre 2018, 18:14 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2018 18:16

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO