Emorragia fulminante a 12 anni: l'addio
a Filippo nel giorno del suo compleanno

Giovedì 29 Novembre 2018 di Marco Corazza
Filippo Acampora

PORTOGRUARO - Una fiamma per Filippo. Ieri mattina nella scuola vescovile Marconi di Portogruaro i ragazzi delle classi Medie hanno voluto accendere una luce per il loro compagno Filippo Acampora, deceduto a 12 anni per una emorragia fulminante.

«E' una tragedia immensa - spiega il rettore del Marconi, monsignor Orioldo Marson - quando lo abbiamo saputo è stato un tonfo al cuore. Filippo è sempre stato un nostro allievo e qui lo conoscevano tutti. Quando sono arrivati a scuola i ragazzi delle medie li abbiamo radunati tutti. Abbiamo quindi cercato di spiegare loro cosa è accaduto, comunicando che Filippo ora è con Gesù».
Un dramma quella della morte difficile per chiunque da capire, ancor di più per chi è giovanissimo. «Ciascun allievo ha acceso un lumino - spiega monsignor Marson - una vera fiamma che ci possa illuminare per comprendere e per pregare. E' stato un momento di vera riflessione con tutti i ragazzi, rimasti inevitabilmente scossi quando hanno scoperto la triste verità. Ciascun allievo ha presentato poi al Signore le proprie preghiere per Filippo e per la sua famiglia colpita da questa tragedia». Filippo Acampora, che viveva nel rione della parrocchia Beata Maria Vergine di Portogruaro, aveva sempre frequentato il centro della città e quindi la parrocchia di Sant'Andrea. «Filippo è stato battezzato in Duomo - ricorda monsignor Orioldo Marson - qui ha percorso tutta la sua giovinezza. Anche il sacramento della Prima Comunione lo ha ricevuto in Duomo ed ora si stava preparando alla Cresima. Ricordo Filippo come un bambino buono, che ora si stava preparando a diventare un ragazzino. E' sempre stato seguito dai genitori, mai ha dato problemi. Questo era molto probabilmente l'ultimo anno di scuola al Marconi». Il funerale di Filippo sarà celebrato nello stesso Duomo in cui è stato battezzato sabato 1 dicembre alle 15.30, nello stesso giorno che avrebbe dovuto festeggiare il 13 compleanno. Questa sera alle 19.15, sempre in Duomo, sarà recitato il Rosario.
MALORE IMPROVVISOL'altra notte il dodicenne di Portogruaro è stato colto da un improvviso malore. Quando i genitori, Cinzia e Nicola, lo hanno cercato di svegliare Filippo non dava alcun segno. La disperata corsa all'ospedale di Portogruaro ha permesso di evidenziare una emorragia fulminante che lo ha devastato. Nemmeno l'immediato ricovero all'ospedale di Padova, attrezzato proprio per i piccoli pazienti, ha permesso di salvare la vita del piccolo angioletto. Ieri mattina la notizia si è sparsa anche tra la popolazione portogruarese, rimasta inevitabilmente scossa e incredula davanti ad alla tragica verità. Filippo lascia nello strazio i genitori con la nonna Linda, le zie Serafina e Antonella, lo zio Omar con Luciana e le cugine Anna e Beatrice a cui Filippo era molto legato. Sono moltissimi i messaggi di cordoglio che stanno arrivando ai famigliari di Filippo, a testimonianza di come la tragedia abbia colpita tutta la città.

Ultimo aggiornamento: 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA