Dpcm, «coprifuoco nazionale alle 21». Il premier Conte alle 12 parla alla Camera

Lunedì 2 Novembre 2020
Dpcm, verso coprifuoco nazionale alle 21. Il premier Conte alle 12 parla alla Camera

Dpcm, il coprifuoco nazionale scatterà alle 21. Il nuovo Dpcm, dunque, prevederà, a quanto si apprende, un coprifuoco in tutta Italia alle 21. È quanto sarebbe stato deciso stamattina nella riunione del premier Giuseppe Conte con i capidelegazione. Il premier alle 12 è atteso per le comunicazioni sul nuovo Dpcm alla Camera dei Deputati.

 

 

Puglisi: «Misure nazionali»

 

«Gli interventi saranno uniformi, poi, come scritto nel precedente Dpcm, nella propria autonomia ciascun ente locale può prevedere anche restrizioni ulteriori. Le restrizioni saranno nazionali, poi magari c'è anche la volontà di fare una distinzione tra quelle regioni che hanno già superato l'Rt 2 da quelle che hanno indici più bassi. Ma le misure saranno nazionali, come per esempio il coprifuoco alle 21 per tutto il territorio nazionale». Lo ha detto a Start, su Sky TG24, il Sottosegretario al ministero del Lavoro, Francesca Puglisi secondo quanto riporta una nota della trasmissione.« Purtroppo dobbiamo sacrificare la didattica in presenza, modificandola in didattica a distanza, per tutte le scuole di secondo grado e si sta discutendo in queste ore se farlo anche per la terza media».

 

 

Cirio: «Non è possibile intervenire a pezzi»

«È una giornata importante e delicata e dobbiamo essere molto lucidi e razionali, per raggiungere le scelte giuste per i nostri territori. Le misure devono essere necessariamente nazionali, perché dalla Valle d'Aosta alla Calabria il virus c'è ovunque e sta crescendo ovunque». Lo ha detto a Buongiorno, su Sky TG24, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. «Non è possibile intervenire a pezzi, bisogna intervenire tutti insieme, con un modulo che preveda le responsabilità di Regioni e Governo, che sia completo e che dia una prospettiva. Quello che non vedo oggi è una prospettiva da dare al Paese».

 

Gigi Proietti è morto nel giorno degli 80 anni: ha avuto un attacco cardiaco

Gigi Proietti è morto. Oggi avrebbe compiuto 80 anni. Il noto attore romano è deceduto a Roma nella clinica Villa Margherita intorno alle 5.30. Le sue condizioni si erano aggravate ieri sera. Proietti era ricoverato da 15 giorni per problemi cardiaci. "Nelle prime ore del mattino è venuto a mancare all'affetto della sua famiglia Gigi Proietti".


 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 18:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA