Donald Trump, il bollettino medico: «Ha avuto due episodi di caduta di ossigeno». Ma sta migliorando

Donald Trump, il bollettino medico: «Ha avuto due episodi di caduta di ossigeno, lunedì potrebbe uscire»
Donald Trump, il bollettino medico: «Ha avuto due episodi di caduta di ossigeno, lunedì potrebbe uscire»
3 Minuti di Lettura
Domenica 4 Ottobre 2020, 18:38 - Ultimo aggiornamento: 19:25
«Donald Trump continua a migliorare»: lo ha detto il medico della Casa Bianca Sean Conley nella conferenza stampa per il secondo bollettino medico sulle condizioni del presidente Usa contagiato dal coronavirus. «Donald Trump ha avuto due episodi di caduta di ossigeno durante la sua malattia, ha avuto bisogno di ossigeno supplementare sia venerdì che sabato, hanno riferito i medici. Ora il suo livello di ossigeno è al 98%. Resta senza febbre da venerdi e le sue funzioni vitali sono stabili».

Il presidente degli Stati Uniti «ha iniziato una terapia di steroidi per prevenire le infiammazioni. Potrebbe uscire dall'ospedale lunedi», ha ancora spiegato il team medico. 

Il consigliere alla sicurezza nazionale Usa Robert O'Brien ha detto che, insieme al generale Mark Milley e al segretario di Stato Mike Pompeo, nel tardo pomeriggio aggiornerà il presidente Usa Donald Trump, aggiungendo che questa mattina ha parlato con il capo del personale della Casa Bianca Mark Meadows. «Il presidente sta migliorando e vuole tornare a casa», ha detto ÒBrien ai giornalisti poco dopo un'intervista alla Cbs. «Ha guardato la TV, ha lavorato e vuole tornare a occuparsi del popolo americano», ha aggiunto spiegando che questo pomeriggio insieme al generale Milley e al segretario Pompeo aggiornerà Trump in un briefing a distanza sulla politica estera e sulla sicurezza nazionale. O'Brien ha anche ringraziato il candidato alla presidenza democratica Joe Biden e la sua vice Kamala Harris per le loro parole, «Apprezzo il fatto che Biden abbia detto che lui e sua moglie, la dottoressa Jill Biden, stavano pregando per il presidente e la First Lady», ha detto alla Cbs

Intanto il presidente continua a fare campagna twittando dal suo letto d'ospedale. Il presidente ha già scritto due post politici, uno per condividere i ringraziamenti ricevuti da un gruppo che sostiene le comunità afroamericane e l'altro per segnalare l'endorsement di tre astronauti alla senatrice dell'Arizona Martha McSally contro il suo sfidante, l'ex cosmonauta Mark Kelly.

«Sono venuto al Walter Reed perché non mi sentivo tanto bene, ma ora mi sento molto meglio e penso di tornare presto per proseguire la campagna elettorale ma il vero test sarà nei prossimi giorni": Trump cerca di rassicurare gli americani, dopo le contrastanti notizie sulla sua salute, in un video girato nell'ospedale militare Walter Reed e postato su Twitter. Poco dopo però arriva un aggiornamento del medico della Casa Bianca, Sean Conley: siamo "cautamente ottimisti ma non è ancora fuori pericolo".
© RIPRODUZIONE RISERVATA