Vongole, come scegliere quelle giuste a Natale: 7 italiani su 10 fanno acquisti sbagliati

Sabato 21 Dicembre 2019
Vongole, come scegliere quelle giuste a Natale: 7 italiani su 10 fanno acquisti sbagliati

Vongole regine della tavola natalizia (anzi, soprattutto di quella della vigilia), e perfette per la dieta viste le calorie limitate (86 per cento grammi), ma bisogna fare molta attenzione. Secondo un'indagine di Fedagripesca-Confcooperative oltre il 70% fa acquisti e consumi senza sapere le differenze tra le tre specie presenti oggi sul mercato. E questi errori si amplificano durante le festività soprattutto in quelle città italiane con scarsa cultura ittica.
 

 

Tutti, quindi, a lezione di vongole, un mollusco molto amato dagli italiani. Ci sono le veraci filippine che, nonostante il nome sono italianissime, come anche i lupini piccoli e saporiti pescati in Adriatico; e poi ancora quelle del Pacifico caratterizzate da una macchia nera sul guscio pescate in Vietnam e nella Cina del sud. Il rischio che sotto le feste, complice un aumento di domanda, si possa incappare in truffe è reale, spiega Fedagipesca che presenta per l'occasione un vademecum. L'obiettivo è sapersi destreggiare tra i tre prodotti che hanno sapori, aspetti e prezzi diversi. Tutto questo, facendo però sempre attenzione all'etichetta apposta per legge nelle retine delle confezioni, vera carta di identità.

Il trucco per riconoscere le vongole fresche. Le vongole, ma tutti i molluschi ingenerale, devono essere comprate vive e occorre accertarsene al momento dell'acquisto, Un trucco semplice e veloce per farlo è osservarle bene: devono essere chiuse ermeticamente, serrate. E se sono leggermente socchiuse? Allora arriva il secondo trucco: dovete toccarle, e nel momento in cui lo fate le vongole devono subito ritirarsi e chiudersi.

Ultimo aggiornamento: 15:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA