Denise Pipitone, l'ex fidanzato di Jessica a Domenica Live rivela: «Penso sia coinvolta nel rapimento»

Domenica 23 Maggio 2021 di Eva Carducci
Denise Pipitone, rivelazione choc a Domenica Live. L'ex fidanzato di Jessica: «Penso sia coinvolta nel rapimento»

Denise Pipitone continua a infervorare il salotto domenicale di Barbara D'Urso. A Domenica Live in collegamento anche l'ex PM, Maria Angioni: «Denise fu rapita da più persone. Sono emersi tanti elementi che facevano ipotizzare un rapimento più complesso e organizzato. Per cercare di comprendere ho tenuto a mente tutti gli indizi, per non arrivare a soluzioni parziali e sbagliate. C'erano diverse persone, questo è quello che ho dedotto. Essendo emersi indizi a carico della sorellastra Jessica, portata a giudizio e poi assolta. Ho pensato che solo le persone coinvolte in maniera passionale con la bambina potessero essere coinvolte. Sono emerse però delle prove che fanno pensare, perché sono tutte ipotesi, che sia stato coinvolto anche un secondo gruppo diverso nel rapimento. Un gruppo che voleva eliminarla e uno salvara, è uno scenario possibile se si vogliono considerare gli indizi riguardo. Ma si devono fare anche altre ipotesi, prima del sequestro c'era una macchina che girava, con un signore con i capelli grigi. Quando le parole di Battista Della Chiave sono state interpretate meglio altri indizi sono emersi a ampliare il quadro delle indagini. Lo dico da opinionista in questo caso, non da magistrato. Non ho più il compito di indagare però, per la prima volta, diversi tasselli si mettono insieme».

 

LEGGI ANCHE

Denise Pipitone, il legale: «Nuovi indagati? L'abbiamo appreso dalla tv, basito per la fuga di notizie»

 

La trasmissione Quarto Grado ha recentemente realizzato uno scoop riguardo il rapimento. Ci sarebbero infatti due nuovi indagati a diciassette anni dal 1 settembre in cui fu rapita Denise. Secondo la trasmissione Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi (il padre biologico della bambina), e madre di Jessica, la sorellasta assolta in processo dall'accusa di sequestro di persona, e Giuseppe della Chiave, nipote di Battista, il testimone sordomuto oggi deceduto, che aveva dichiarato di aver visto a Mazara del Vallo la bambina in braccio al giovane Giuseppe. 

LEGGI ANCHE

Denise Pipitone, due indagati. Quarto Grado: «Sono Anna Corona e Beppe Della Chiave»


 

L'intercettazione tra Jessica e l'ex fidanzato Fabrizio

Intercezzatione tra Jessica e l'ex fidanzato Fabrizio, che ha dichiarato di aver dormito tutta la mattinata il giorno del rapimento, testimonianza smentita dai tabulati telefonici che hanno rilevato una chiamata alla ex. Intercettata dopo dieci giorni, con audio disturbato, una conversazione parziale che : «Vanno a cercare ora la bambina, che ne hai fatto?», «L'ho messa dentro» la risposta di Jessica. Dichiarazioni che decontestualizzate e senza audio integrale possono essere soggette a varie interpretazioni. Dall'interrogatorio di Jessica è stato poi mandato in onda l'audio riguardo l'intercettazione della frase «Ce l'ammazzasti chidda» la sintesi della replica di Jessica: «Il chidda si riferiva a delle galline». 

 

 

L'intervista all'ex fidanzato di Jessica

Come annunciato dalla D'Urso arriva l'intervista esclusiva all'ex fidanzato di Jessica, Fabrizio, attraverso una dichiarazione rilasciata a telecamere spente: «Dopo quell'occasione dell'11 dicembre 2004 non avevo mai chiesto a Jessica, nonostante voci che circolavano sul suo conto, circa un suo coinvolgimento nella sparizione di Denise. Posso dirvi che allorquando ho visto in televisione Piera Maggio più volte a lanciare appelli per ritrovare sua figlia Denise, salvo poi scoprire che il vero padre della bambina era Pietro Pulizzi, ho avuto il sospetto che quest'ultima, Jessica, avesse portato a compimento tale efferato atto. A tal proposito mi disse che come aveva sofferto lei adesso dovevano soffrire gli altri. Ho insistito per sapere se lei avesse a che fare con la scomparsa di Denise, ma lei mi rispondeva in maniera evasiva. Ricordo però dal tono in cui mi disse la frase di cui sopra, e della maniera evasiva in cui mi rispondeva, ho avuto la sensazione che era stata lei a commettere quel gesto criminoso. In tre anni di assidua frequentazione ho imparato a conoscerla, e a capire quando mi diceva le bugie. In questa occasione è stata quella la mia sensazione… Mi ribadiva il fatto che, quando lei lei era fidanzata con me, io riuscivo a tenerla freno ed a farla desistere dal farle fare fesserie. Poi si mise a piangere, dicendomi che non ci stava più dalla testa da quando mi aveva lasciato. Dalle sue parole e dalle lacrime ho avuto paura e sconcerto. Penso fosse una specie di confessione in merito al suo diretto coinvolgimento nella sparizione della bambina Denise. Pur non ammettendolo chiaramente dall'intesa che c'era fra noi ho intuito che lei aveva effettivamente commesso qualcosa di grave nei riguardi della bambina Denise». Con questa dichiarazione choc si conclude l'intervento riguardo il caso Pipitone, che siamo sicuri avrà ulteriori sviluppi nelle prossime puntate.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA