Denise, riaperto il caso dopo la foto mostrata
a 'Chi l'ha visto?': si cerca il Dna nelle impronte

Denise Pipitone, la Procura
riapre il caso dopo la foto
mostrata a 'Chi l'ha visto?'
Nuove speranze per il ritrovamento della piccola Denise Pipitone. Dopo che la mamma della bimba scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004 ha mostrato una foto a "Chi l'ha visto" di una ragazzina che potrebbe essere sua figlia, il procuratore ha deciso di riaprire le indagini.





La Procura di Marsala ha previsto che vengano nuovamente analizzate le impronte digitali della bimba, oggi grazie alle nuove tecniche di indagine di cui dispongono gli esperti militari dei Ris è possibile rilevare tracce di Dna anche dalle impronte digitali e questo potrebbe segnare una svolta nel caso. La donna ha detto, mostrando la foto, che nelle immagini la figlia potrebbe avere 8 anni. Da tempo cerca la sua bambina e molte sono state le false segnalazioni in passato: «Non mi illudo», ha precisato durante la trasmissione, «ma non perdo le speranze».

Insieme al suo avvocato Giacomo Frazzitta ha chiesto che vengano condotte nuove analisi e ha ottenuto la riapertura del caso, nello specifico accertamenti che mirano ad accertare la possibile presenza di Denise in qualche luogo o su qualche auto dopo il sequestro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioved├Č 12 Ottobre 2017, 15:59 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2017 16:34

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO