Delfino spiaggiato, carcassa sparita:
«Potrebbe essere venduta come tonno»

Delfino spiaggiato, carcassa
sparita: «La carne potrebbe
essere venduta come tonno»
di Maria DE GIOVANNI
LECCE - Dopo lo spiaggiamento domenica a Torre Rinalda, marina leccese, di un esemplare di media taglia di delfino , il corpo del cetaceo viene trafugato. Ed è subito giallo.

Le festività hanno bloccato la rimozione della carcassa dell’animale e ieri sera lo sfogo dell' assessore  all'ambiente  del Comune di Lecce Carlo Mignone : «Sono stato avvisato da gente del posto che il corpo del cetaceo è stato sapientemente tagliato, sicuramente per essere consumato o anche per essere usato come esca. Adesso non mi sembra il caso di fare polemica però vorrei ricordare che è molto pericoloso mangiare la carne di delfino che qualche scellerato potrebbe vendere come carne di tonno. Ricordo che c'è un pericolo sanitario nel consumare questo tipo di carne perché è carica di elementi tossici come il mercurio e quindi molto pericolosa per la salute. Ho comunque allertato la capitaneria di porto e chiunque di competenza per fare luce sulla vicenda che è a dir poco abominevole. Questi fatti non devono mai accadere, spero che la capitaneria di Porto possa effettuare dei controlli a tappeto in tutte le pescherie della zona per appurare effettivamente che la carne del povero delfino non venga venduta per carne di tonno».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 7 Gennaio 2019, 10:58 - Ultimo aggiornamento: 07-01-2019 12:17

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO