Malore e folle corsa in ospedale
imprenditore stroncato a 49 anni

Martedì 16 Luglio 2019 di Mauro De Lazzari
Cristian Zanetti. Malore e corsa in ospedale: imprenditore stroncato a 49 anni
MARCON - Un malore, poi la corsa in ospedale e il ricovero. Ma il giorno dopo il suo cuore non ha retto, nonostante fosse uno dei runner della Biotekna di Marcon. Cristian Zanetti, imprenditore 49enne, è morto domenica notte all'ospedale dell'Angelo di Mestre in seguito ad arresto cardiaco, lasciando la moglie e i due figli. «Un fulmine a ciel sereno, ho faticato a credere che fosse vero quando si è sparsa la voce in paese». È il laconico commento dell'ex sindaco di Marcon, Andrea Follini, alla notizia della scomparsa di Zanetti. All'ospedale l'uomo era giunto sabato scorso a causa di un improvviso malore che l'aveva costretto a ricorrere alle cure dei sanitari. Zanetti era il titolare da oltre vent'anni della Cizeta Impianti srl, ditta specializzata nel settore dell'impiantistica sia  residenziale che industriale e sistemi di videosorveglianza e di sicurezza con sede in via Venier a Marcon. Persona molto conosciuta e stimata nella comunità marconese per le sue qualità d'animo e per il garbo e la gentilezza che lo contraddistinguevano, come confermano anche i tanti messaggi di affetto giunti alla famiglia, molti dei quali rivolti ai suoi cari tramite Facebook. 
L'IMPEGNO NEL VOLONTARIATOZanetti ricopriva la carica di presidente dell'associazione San Bartolomeo, il gruppo che all'interno della parrocchia di Gaggio organizza annualmente la sagra patronale durante il mese di agosto. L'uomo, tra l'altro, era uno sportivo vero, un runner che gareggiava con i colori della Biotekna di Marcon sempre con risultati apprezzabili. La notizia della sua morte ha destato molta incredulità tra quanti lo conoscevano: un po' per la giovane età, ma soprattutto per il fatto che essendo uno sportivo praticante non immagini che il cuore possa fargli un scherzo simile. «Piango un amico, un amorevole marito e padre ha affermato l'ex sindaco una persona sempre disponibile per le attività della parrocchia, che ci ha lasciato troppo presto. Sono vicino alla famiglia e a quanti gli hanno voluto bene». «Ciao Cristian amico da anni come la tua meravigliosa famiglia scrive Rossella Pinton, un'amica -. Ci mancheranno il tuo spirito allegro e il tuo sorriso. Ciao meraviglioso uomo».
Zanetti lascia la moglie Silvia e i figli Alessia e Alvise. Questa sera, martedì, alle 19 ci sarà la recita del Rosario in chiesa a Gaggio, mentre i funerali saranno celebrati, sempre a Gaggio, mercoledì alle 15. 
Mauro De Lazzari Ultimo aggiornamento: 11:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA