Variante Delta «40% più trasmissibile». Allerta in Gran Bretagna, contagi in crescita

Domenica 6 Giugno 2021
Variante Delta «40% più trasmissibile». Allerta del ministero britannico, contagi in crescita

La variante Delta del coronavirus, scoperta per la prima volta in India qualche mese fa, è «del 40% più trasmissibile». Lo ha detto il ministro della Salute britannico Matt Hancock alla Bbc. «Questo ci rende tutto più complicato», ha aggiunto sottolineando comunque che il numero dei ricoveri in questo momento nel Regno Unito non sta aumentando e la maggior parte delle persone in ospedale con il Covid-19 non ha ricevuto neanche una dose di vaccino. 

 

Cos'è

Ora si chiama variante Delta, ma tutti la conoscono come indiana. La mutazione del Coronavirus ha portato a un'impennata dei contagi in India: lo scorso 12 aprile, infatti, la nazione dell'Asia meridionale ha registrato 160mila nuovi casi quotidiani di Covid. Tra i Paesi più colpiti al mondo. Poi la variante si è diffusa in più di 50 Stati, soprattutto nel Regno Unito, con tre distinti sotto-allineamenti: a preoccupare è il B.1.617.2, più contagioso degli altri.

La ricerca pubblicata su Lancet il 3 giugno indica che il nuovo ceppo del virus è più contagioso del 50-60% rispetto alla cosidetta variante Alfa (o inglese). Ma non solo. Ha anche un rischio di ospedalizzazione maggiore: fino a 2,6 volte di più. E basta osservare i casi confermati della variante nel Regno Unito, che questa settimana sono saliti a 12.431 rispetto ai 6.959 di quella precedente: rappresentando fino al 75% dei nuovi casi di coronavirus.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA