Viaggi, niente quarantena in GB per i vaccinati dall'Ue. Contagi record in Grecia e Francia

Giovedì 29 Luglio 2021 di Diodato Pirone
Viaggi, niente quarantena in GB per i vaccinati dall'Ue. Grecia e Francia, contagi record

Il governo britannico ha deciso di eliminare la quarantena per gli stranieri vaccinati contro il Covid che arrivano nel Regno Unito dall'Unione europea e dagli Stati Uniti. Lo riferisce la Bbc. Entro il 31 luglio è prevista una revisione delle regole sugli ingressi internazionali e le compagnie aree stanno facendo pressione su Downing Street per un allentamento delle restrizioni. Al momento l'obbligo di quarantena è stato tolto solo per i britannici completamente vaccinati nel Regno Unito che rientrano dagli Usa e dall'Ue. L'esenzione non vale per i britannici vaccinati in un altro Paese.

Balzo dei nuovi positivi: 162 in un giorno nelle Marche. Sale l'incidenza, cinque ricoverati in più/ I contagi nelle regioni

 

Il segnale della Gran Bretagna

Quello che arriva dalla Gran Bretagna è un segnale importante perché a sorpresa in quel paese da una settimana il numero dei contagi è in diminuzione dimezzandosi rispetto al picco di 54.000 nuovi casi giornalieri registrati intorno al 20 luglio. Il calo è stato segnalato anche in Olanda dove pure la variante Delta aveva raggiunto livelli molto alti anche se i decessi quotidiani sono sempre rimasti sotto quota cinque. Stesso discorso in Portogallo dove i contagi sono passati da 4.500 al giorno a 2.000 circa mentre in Spagna i casi di infezione non crescono più sempre da una settimana anche nella regione che era segnalata come la più critica in Europa, la Catalogna.

Gli esperti sono sorpresi per il calo dei contagi senza lockdown. Probabilmente a dare una mano è stata un insieme di fattori come la fine degli europei (gli stadi pieni in Gb hanno determinato una diffusione accelerata del virus), le aule scolastiche vuote e il caldo estivo.

Restano alti invece i livveli dei nuovi contagi in Grecia saliti ieri a quota 4.170 (tantissimi per un Paese di appena 11 milioni di abitanti), praticamente allo stesso livello record del 20 luglio. Anche in Francia il Covid continua a circolare velocemente con ben 27.000 contagi segnalati nelle ultime 24 ore.

Per questo viaggiare all'estero continua ad essere problematico. Chi non è in possesso del Green Pass deve farsi un tampone (anche rapido) nelle 48 ore precedenti all'arrivo nel paese di destinazione e in moltissimi casi dovrà munirsi del modulo PLF (Passenger Locator Form) con il quale si devono fornire informazioni sul luogo di provenienza, sulla durata dei soggiorni precedenti in altri Paesi e sull’indirizzo del proprio soggiorno. Chi non ha il PLF non potrà imbarcarsi su aerei o navi in partenza per i Paesi che lo chiedono. Per tutte le informazioni necessarie a viaggiare all'estero si possono consultare il sito viaggiaresicuri.it o quello del Touring club.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA