Covid, in Brasile 160mila morti ma il presidente Bolsonaro: «Il virus sta terminando, è solo una piccola influenza»

Sabato 31 Ottobre 2020
Covid, in Brasile 160mila morti ma il presidente Bolsonaro: «Il virus sta terminando, è solo una piccola influenza»

 

Torna il negazionismo. Con altri 22mila contagi e 508 decessi registrati ieri, il Brasile si avvicina al bilancio di 160mila morti a causa del Covid. Eppure il presidente Jair Bolsonaro, in un incontro con sostenitori, ha espresso la convinzione che l'epidemia «sta terminando». Tornando a definire il Covid, che anche lui ha contratto nei mesi scorsi, come «una piccola influenza», Bolsonaro sta anche attaccando chi, come il governatore dello stato di Sao Paulo, Joao Doria, si sta battendo per il vaccino obbligatorio, accusandolo di essere «autoritario». Con i nuovi dati diffusi dal ministero della Sanità brasiliano, nel Paese si raggiunge il totale di 5,5 milioni di casi dall'inizio della pandemia ed oltre 158mila morti.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA