Coronavirus, Mattarella: «Supereremo la crisi anche con misure straordinarie»

Giovedì 5 Marzo 2020
Coronavirus, Mattarella: «Supereremo la crisi anche con misure straordinarie»

Ringrazio «i nostri concittadini delle zone rosse, per il modo con cui stanno affrontando i grandi sacrifici a cui sono sottoposti». Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio video, ricordando che stanno rispettando «con grande serietà» i criteri di comportamento per combattere il coronavirus.

LEGGI ANCHE: Effetto Coronavirus: rinviata la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'università di Macerata

«Il momento che attraversiamo richiede coinvolgimento, condivisione, concordia, unità d'intenti nell'impegno per sconfiggere il virus, nelle istituzioni, nella politica, nella vita quotidiana della società, nei mezzi di informazione. Alla cabina di regia costituita dal governo spetta assumere in maniera univoca le necessarie decisioni in collaborazione con le Regioni. Vanno quindi evitate iniziative particolari che si discostino dalle indicazioni assunte nella sede di coordinamento», spiega il presidente della Repubblica nel suo messaggio.
 


«Siamo un grande paese moderno, abbiamo un eccellente sistema sanitario nazionale - ha aggiunto Mattarella - che sta operando con efficacia e straordinaria abnegazione del suo personale a tutti i livelli personali. Supereremo la condizione di questi giorni anche attraverso la necessaria adozione di misure straordinarie per sostenere l'opera dei sanitari impegnati costantemente da giorni e giorni. Misure per affiancare loro nuovo personale e per assicurare l'effettiva disponibilità di attrezzature verificandole in tutte le strutture ospedaliere»

«Care concittadine e cari concittadini - l'appello del presidente della Repubblica - senza imprudenze ma senza allarmismi, possiamo e dobbiamo aver fiducia nelle capacità e nelle risorse di cui disponiamo. Possiamo e dobbiamo avere fiducia nell'Italia»«Alla cabina di regia costituita dal Governo spetta assumere, in maniera univoca, le necessarie decisioni in collaborazione con le Regioni, coordinando le varie competenze e responsabilità. Vanno, quindi, evitate iniziative particolari che si discostino dalle indicazioni assunte nella sede di coordinamento»

 

Ultimo aggiornamento: 19:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA