Coronavirus in Italia, positivi ancora in crescita: 5.724 nuovi casi e 29 morti con 133 mila tamponi. Boom in Lombardia

Sabato 10 Ottobre 2020
Coronavirus in Italia, positivi ancora in crescita: 5.724 nuovi casi e 29 morti con 133 mila tamponi. Boom in Lombardia

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 10 ottobre 2020. Continua la crescita dei casi di coronavirus in Italia, dove oggi si registrano 5.724 nuovi positivi (ieri erano stati 5.372). I morti sono 29 (ieri 28). Lo si apprende dai dati del Ministero della Salute. I tamponi sono stati 133.084, nuovo record (ieri 129.471). Tra le regioni la Lombardia registra 1.140 nuovi positivi, la Campania 664.

LEGGI ANCHE:

Marche, torna la paura con 86 nuovi positivi al Coronavirus. E l'epidemia si riaccende ad Ancona/ La mappa del contagio

Il paziente 1 Paolino ha vinto la sua battaglia: «Ma il Covid si è portato via mia zia»

I ricoverati con sintomi per coronavirus in Italia aumentano di 250 unità in 24 ore, portando il totale a 4.336, mentre i pazienti in terapia intensiva sono appena 3 in più in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, arrivando a 390. Le persone in isolamento domiciliare crescono di ben 4.466 e sono ora 70.103, mentre gli attualmente positivi arrivano 74.829 con un incremento di 4.719. Infine i dimessi e guariti sono 238.525, aumentando di 976 unità.

I DATI DELLE REGIONI 

Lombardia

Sono 1.100 i nuovi contagiati da Covid-19 in Lombardia. È quanto ha comunicato l'assessore regionale al Welfare, Guido Gallera, a margine di un convegno di Forza Italia a Milano. Per Gallera, «quello che sta succedendo negli ultimi giorni è una forte crescita dei positivi, legata presumibilmente al ritorno a scuola, alla vita sociale, dai primi di settembre: la gente è tornata in ufficio è questo ha portato a 1100 positivi, ma il numero delle terapie intensive è uguale a quello di ieri e il numero dei ricoverati è cresciuto di una ventina di persone».

LEGGI ANCHE Covid Lombardia, Gallera: «1.100 positivi oggi, terapie intensive stabili»

 

Veneto

Contagi in forte crescita anche oggi in Veneto, dove si registrano 561 nuovi casi di positività al Coronavirus, per un totale di 31.065 dall'inizio dell'epidemia. Si registrano anche 7 vittime, che portano il dato dei morti (tra ospedali e case di riposo) a 2.216. Lo afferma il bollettino della Regione. In sole 48 ore il Veneto ha visto un aumento di quasi 1.200 positivi. I soggetti in isolamento salgono a 11.625 (+344), dei quali 3.465 positivi al Sars Cov2. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverate 325 persone (+21), nelle terapie intensive 29 (-1).

 

Lazio

Covid Lazio. Su oltre 14mila tamponi effettuati, nelle ultime 24 ore si registrano 348 nuovi positivi (387 venerdì). Sono 6 i morti e 59 i guariti. Nessun nuovo ricovero in terapia intensiva. «Le prossime settimane saranno decisive. Roma e il Lazio stanno tenendo meglio di altre realtà, ma non bisogna abbassare la guardia. La rete ospedaliera, pur sotto pressione, al momento sta rispondendo alle esigenze. L’Istituto Spallanzani è al 60% della capacità. Attivati 500 posti di strutture alberghiere assistite per i casi clinicamente guariti e per chi non ha modo di svolgere la quarantena. La priorità è contenere il virus e lavorare sui tracciamenti», commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

LEGGI ANCHE Covid Lazio, bollettino oggi 10 ottobre: +384 casi in 24 ore e 6 morti. Nessun ricovero in terapia intensiva

 

Toscana

In Toscana sono 17.643 i casi di positività al coronavirus, 548 in più rispetto a ieri (430 identificati in corso di tracciamento e 118 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 10.830 (61,4% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 828.114, 11.237 in più rispetto a ieri. La percentuale di positivi tra le 7.878 persone testate oggi è pari al 7%. Gli attualmente positivi sono oggi 5.640, +10,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 190 (20 in più rispetto a ieri), di cui 30 in terapia intensiva (stabili). Oggi non si registrano nuovi decessi. L'età media dei 548 casi odierni è di 41 anni circa (il 20% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 37% tra 40 e 59 anni, il 14% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più).

LEGGI ANCHE Covid, Toscana aumento record: +548 casi positivi in 24 ore

 

Emilia Romagna

Sono 383 in Emilia-Romagna, i nuovi casi di positività al coronavirus, in netta crescita rispetto ai giorni scorsi, visto che ieri l'aumento era di 276. Dei nuovi casi 162 sono asintomatici e 145 erano già in isolamento: sono 22 quelli relativi ai rientri dall'estero, 13 da altre regioni. Sono stati fatti 13.779 tamponi e una persona è morta in provincia di Parma. I numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (60 casi), Modena (53), a Forlì (44). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, sono il 95% dei casi attivi. Crescono però i ricoveri, che sono 16 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri), 241 (+15) negli altri reparti Covid.

 

Umbria

Sono 132 i nuovi contagi al Covid-19 accertati in Umbria nelle ultime 24 ore, su un totale di 2.173 tamponi analizzati. Si registra anche una vittima in più e aumenta il numero dei ricoverati. Mentre i guariti sono 21 (1.986 in tutto dall'inizio della pandemia). Gli attualmente positivi - secondo i dai della Regione aggiornati al 10 ottobre - salgono quindi a 1.115. I morti sono 88. I casi di positività complessivamente accertati sono 3.189. I ricoverati sono saliti a 64 (uno in più di ieri). Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva (otto). Complessivamente ad oggi sono stati eseguiti 225.964 tamponi.

 

Abruzzo

Sono 94 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo: sono emersi dall'analisi di 2.388 tamponi. Del totale dei nuovi casi, 29 riguardano il Teramano, 28 l'Aquilano, 22 il Pescarese e dieci il Chietino, mentre per cinque sono in corso accertamenti sulla residenza. Continua a salire il numero delle persone ricoverate in ospedale. I nuovi casi hanno età compresa tra 4 e 88 anni. Gli attualmente positivi salgono a quota 1.342: 110 persone, dieci in più di ieri, sono ricoverate in ospedale in terapia non intensiva e sette (invariato) sono in terapia intensiva, mentre le altre 1.224 sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 3.152 (+2).

 

Basilicata

Sono 42 i nuovi casi positivi, di cui 5 pugliesi in isolamento nella loro regione: questi i dati del bollettino di oggi della task force della Regione Basilicata, su un totale di 861 tamponi processati ieri. I casi di positività di residenti lucani riguardano Matera (15), Brienza (11), Venosa (3), Lavello, Marsicovetere, Castelsaraceno, Paterno, Miglionico, Marsico Nuovo, Montescaglioso, Grottole (1). Nella stessa giornata sono guarite dieci persone di Rapolla (2), Ruoti (2), Rionero, Bella, San Severino, Marsico Nuovo, Tito, Potenza (1). Sono 36 (+1) le persone ricoverate: all'ospedale San Carlo di Potenza sono in tutto 31 (18 nel reparto di malattie infettive, 12 pneumologia, 1 medicina d'urgenza) e sono 5 all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera (in malattie infettive).

Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA