Coronavirus, Speranza alle Regioni: «Obbligo di test o tampone negativo per chi rientra in Italia»

Mercoledì 12 Agosto 2020
Coronavirus, Speranza: «Obbligo di test o tampone negativo per chi rientra in Italia»
Certificazione di un test molecolare o antigene negativo al coronavirus fatto nelle ultime 72 ore o obbligo di tampone entro 48 ore dal rientro in Italia. È la soluzione che il ministro della Salute Roberto Speranza ha proposto alle Regioni, nella riunione con il ministro Francesco Boccia, per chi arriva da Spagna, Croazia, Malta e Grecia. L'ordinanza che è al centro del confronto con le Regioni prevederebbe anche la possibilità di svolgere in aeroporto, ove possibile e in via sperimentale, un test antigene. La proposta serve a uniformare le regole tra le diverse Regioni, che si sono mosse in ordine sparso tra quarantena obbligatoria, test o nessun tipo di obbligo. Sull'ipotesi avanzata da Speranza si starebbe registrando la condivisione dei governatori.

 

 
 
  Ultimo aggiornamento: 20:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA