Coronavirus, primo caso di neonato contagiato nell'utero: «La trasmissione attraverso la placenta»

Coronavirus, primo caso di bambino contagiato nell'utero: «La trasmissione attraverso la placenta»
Coronavirus, primo caso di bambino contagiato nell'utero: «La trasmissione attraverso la placenta»
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Luglio 2020, 16:39 - Ultimo aggiornamento: 16:53

Primo caso in Francia di trasmissione del coronavirus al feto. Finora non era mai accaduto e la gravidanza di donne positive era giunta al termine senza infettare il feto. Il Covid-19 tuttavia può passare dalla madre al figlio attraverso la placenta. Lo hanno scoperto un gruppo di ricercatori guidati da Daniele De Luca del Paris Saclay University Hospitals, Antoine Béclère Hospital, di Clamart, in Francia che, hanno pubblicato lo studio su Nature Communications.

LEGGI ANCHE:  Virus, Speranza: «Rischiamo di importare il Covid, ancora divieto di ingresso da Paesi extra Ue. Boom di contagi dagli asintomatici»


Precedenti studi non davano per certa la placenta come mezzo di trasmissione fino a quando una donna incinta di vent'anni è stata ricoverata in ospedale con febbre e tosse grave. Gli esami del sangue e i tamponi rinofaringei e vaginali hanno confermato la presenza dei geni "E" e "S" dei SARS-CoV-2. I tamponi nasofaringei e rettali raccolti dal bambino un'ora dopo il parto avvenuto con taglio cesareo e poi di nuovo dopo 3 e 18 giorni, sono risultati positivi alla presenza dei geni "E" e "S".


LEGGI ANCHE: «Non metto la mascherina, la pandemia è una montatura». Contagiato dal coronavirus, muore a 37 anni

Non sono state rilevate altre infezioni virali o batteriche e sono stati esclusi tutti gli altri disturbi neonatali, mentre il bambino presentava sintomi neurologici associati all'infezione da coronavirus. I ricercatori hanno anche misurato cariche virali più elevate nella placenta. Sia la madre sia il bambino sono guariti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA