Coronavirus, la pandemia ha favorito il diffondersi anche di altri virus: allerta colera, morbillo e poliomelite

Martedì 16 Giugno 2020
Coronavirus, la pandemia ha favorito il diffondersi anche di altri virus: allerta colera, morbillo e poliomelite

La pandemia di coronavirus sta facilitando il diffondersi anche di altre malattie, come il morbillo, il colera e anche un ceppo mutato della poliomelite. A parlare degli effetti collaterali del covid è il New York Times che spiega come questo fenomeno sia stato possibile.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, un solo nuovo positivo nelle Marche su più di 600 tamponi/ Il contagio nelle regioni in tempo reale

Prima di tutto, la chiusura degli ambulatori con il lockdown ha portato alla sospensione di campagne di vaccinazione, quindi alcune fasce di popolazione sono rimaste scoperte. La carenza di distribuzione di farmaci ha poi portato anche a una diminuzione delle dosi di vaccini, motivo per cui altri non hanno potuto fare i richiami. Le stesse campagne di vaccinazioni sono state sospese visto l'impegno del personale medico su altri fronti. 

LEGGI ANCHE: Apocalisse il 21 giugno 2020 in base al calendario Maya? La verità sulla profezia

Il risultato di questa situazione, spiega il New York Times, è stata una recrudescenza delle infezioni di colera in Camerun, Mozambico, Bangladesh, Yemen e Sud Sudan, la nascita di focolai di difterite in Nepal, Pakistan e Bangladesh e Nepal,  la diffusione di un ceppo mutato del virus della poliomielite in decine di Paesi, mentre in Congo è emerso un nuovo focolaio di Ebola. In Europa si è visto un nuovo aumento dei casi di morbillo. Resta quindi il consiglio principale, da parte dell'Oms, quello di fare prevenzione e vaccinazione. 

LEGGI ANCHE: Infermiere "angelo della morte" arrestato, il figlio di una vittima: «Mia madre rifiutava le medicine, lui insisteva»

Ultimo aggiornamento: 11:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA