La bozza del decreto: esame di maturità online se non si torna a scuola entro il 18 maggio

Giovedì 2 Aprile 2020
La bozza del decreto: esame di maturità online se non si torna a scuola entro il 18 maggio

Maturità online. E' questa l'ultima novità che potrebbe trovare forma nel decreto legge sulla scuola che si sta studiando. Infatti, nell'ipotesi in cui l'attività didattica «in presenza» nelle scuole non riprendesse entro il 18 maggio o per ragioni sanitarie non possano svolgersi esami in presenza, la valutazione degli alunni, compresi gli scrutini finali, potrà essere svolta anche con modalità telematiche.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, 83mila positivi: in calo nuovi casi in Italia. Ma i morti di oggi sono 760, 33 più di ieri

Tutti a casa fino a Pasquetta. Ceriscioli protesta per le passeggiate genitori-figli: «Scelta imprudente»

Lo prevede una bozza, non ancora definitiva, sulle misure per la maturità e la conclusione dell'anno scolastico che andrà all'esame del prossimo Cdm. 
Se, invece, l'emergenza sanitaria consentirà il rientro in aula degli studenti, il Miur potrà stabilire con ordinanza che ci siano coronavirus interne per esami di maturità e diplomi. Questo, quanto previsto dal testo, come anticipato in questi giorni dalla ministra Azzolina, per cui potrebbero essere insediate per gli esami di stato commissioni con membri esclusivamente appartenenti all'istituzione scolastica sede di esame, con presidente esterno.  Inoltre, sempre se si tornerà a scuola entro il 18 maggio, la seconda prova dell'esame di maturità sarà sostituita da una prova predisposta dalla singola commissione di esame affinché sia aderente alle attività didattiche in concreto svolte nel corso dell'anno scolastico.

 

Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA