Comico ha un infarto, il pubblico pensa
a una finzione e lo lascia morire sul palco

Comico ha un infarto
pubblico pensa sia finzione
e lo lascia morire sul palco
di Giampiero Valenza
Era sul palco per recitare un suo pezzo di cabaret. Ha iniziato ad avere il respiro pesante e, in quel momento, si è seduto su uno sgabello. Poi, per cinque minuti, nessuno ha mosso foglia e gli spettatori sono rimasti lì, fermi, a guardarlo, ridendo. Pensavano infatti fosse uno scherzo, uno dei tanti del suo cabaret. Invece, era morto, colpito da un infarto. Questa la morte del comico inglese Ian Cognito, mentre era in un locale di Bicester, cittadina dell’Oxfordshire (Regno Unito). Due infermieri presenti in sala hanno cercato di rianimarlo inutilmente, tanto che poi il personale dell’ambulanza ha constatato la morte sul posto dell’attore. Secondo quanto riferisce la Bbc l’uomo non si sentiva molto bene prima di salire sul palco.
 
Ironia della sorte, durante il suo spettacolo si era rivolto al pubblico ed era persino arrivato a dire “Immaginate se morissi qui di fronte a voi”. Ancora più incredibile quanto uno spettatore, John Ostojak, ha raccontato: "Solo 10 minuti prima di sedersi ha scherzato sul fatto di avere un ictus. Ha detto, 'immaginate di avere un ictus e svegliarvi parlando gallese'". Andrew Bird, direttore dell’evento, è stato il primo a salire sul palco e a vedere come stesse: “Tutti in mezzo alla folla, me incluso, pensavamo stesse scherzando”, ha raccontato. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Aprile 2019, 16:13 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2019 16:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO