Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Studentessa universitaria suicida in casa a 38 anni: il corpo trovato dalla madre

Studentessa universitaria suicida in casa a 38 anni: il corpo trovato dalla madre
Studentessa universitaria suicida in casa a 38 anni: il corpo trovato dalla madre
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Agosto 2021, 09:41

CHIETI - Era sola e si è suicidata in casa ieri mattina: aveva 38 anni. Il dramma si è consumato in un'antica ed elegante palazzina del centro di Chieti, zona Trinità, dove viveva in un appartamento accanto a quello della madre.

La ragazza le sue iniziali, ha utilizzato una corda che ha fatto passare nell'occhiello di metallo posto su una delle porte dell'abitazione, quindi è salita su un mobiletto e si è lasciata andare. Il decesso risale con tutta probabilità a un paio di ore prima del rinvenimento del corpo. E' stata la madre, poco dopo le 12, a trovare la figlia ormai senza vita: la donna, che lavora a Pescara, l'aveva cercata telefonandole ma senza avere alcuna risposta. E così è tornata a casa ma non c'era più nulla da fare.

 
La 38enne, che studiava all'università e aveva un compagno, che era al lavoro, non ha lasciato biglietti né altri elementi per spiegare le ragioni del suo gesto. Sul posto sono giunti il Pm Marika Ponziani, che ha disposto l'ispezione cadaverica, e gli agenti della Volante, della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA