Cede il cavo mentre vola sopra
la foresta: morto un turista canadese

Cede il cavo mentre vola
sopra la foresta: morto
un turista canadese
Tragedia in Thailandia. Un turista canadese è morto dopo essere caduto da più di 100 metri mentre si trovava in un parco avventura nel nord della Thailandia. Secondo quanto riferito dalle autorità di Chiang Mai, il 25enne con la sua ragazza e un gruppo di amici stavano praticando una zipline (volare appesi a una fune in acciaio) tra le cime degli alberi della Flight of the Gibbon, vicino Chonburi. Il cavo ha però ceduto poco dopo che il ragazzo ha iniziato il percorso, tra i più lunghi e alti del mondo per ammirare dall'alto una foresta pluviale, facendolo precipitare nel vuoto.




L'attrazione è stata ora chiusa mentre la polizia ha avviato le indagini. All'esame delle autorità tailandesi ci sono diverse ipotesi, tra cui il superamento del limite di peso e una potenziale negligenza da parte degli operatori. Il volo della linea zipline del Gibbon nel villaggio di Mae Kampong, Chiang Mai, è lungo circa 5 km con 33 diverse piattaforme, il che lo rende uno dei più lunghi in Asia. È stato temporaneamente chiuso nel 2016 dopo che tre turisti israeliani si sono scontrati tra loro e sono caduti a terra, subendo ferite non mortali.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Aprile 2019, 19:07 - Ultimo aggiornamento: 15-04-2019 19:41

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO