Carrefour ritira l'aranciata Lurisia
la bottiglia può provocare gravi danni

Martedì 8 Novembre 2016
L'aranciata Lurisia ritirata da Carrefour
ROMA - Le arance come è noto fanno assai bene alla salute. Ma quando finiscono in una bottiglia  che va in frantumi possono fare male, e molto. Per questo motivo Carrefour ha appena ritirato in tutt'Italia  “La nostra aranciata” marca Lurisia: c’è infatti il rischio che il vetro si rompa, possa provocare tagli e ferite e che i frammenti più piccoli possano finire negli alimenti. 
L’annuncio rivolto ai consumatori è stato diramato dalla stessa catena della grande distribuzione che ha anche chiesto espressamente a chi avesse comprato il prodotto di riportarlo nel punto vendita in cui è stato acquistato per essere rimborsato. A una condizione però: che la bottiglia sia vuota. Particolare un po’ insolito visto il motivo del richiamo che riguarda proprio la possibilità di rottura del contenitore, ma si invitano comunque i clienti ad aprire la bottiglia con attenzione e a svuotarla prima di portarla al supermercato.

Il consiglio che arriva dalle associazioni dei consumatori è comunque quello di non bere l’aranciata una volta stappata. 
La bottiglia incriminata è quella di vetro da 750 ml.
E i lotti ritirati sono: numero EAN 8032919465108 - 275 ML (lotto 3816) e EAN 8032919465146 - 750 ML (lotto 3916) con con scadenza minima di conservazione (TMC) 09/2018.
Per avere informazioni più dettagliate è possibile contattare il servizio clienti di acque minerali s.r.l. al numero verde 800-277756 o tramite mail info@lurisia.it. Ultimo aggiornamento: 21:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA