Anziana perde il controllo del suo cane:
condannata, dovrà pagare 8.700 euro

Esemplare di Pastore maremmano
Esemplare di Pastore maremmano
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Settembre 2018, 16:09 - Ultimo aggiornamento: 17:49
ARCUGNANO - Per i proprietari di cani è un dovere tenerli saldamente a guinzaglio quando si portano a passeggio, specie se sono di grossa taglia. La signora di 73 anni V.D. residente in frazione Torri è stata condannata dal giudice di pace a un esborso di 8.700 euro per un episodio accaduto nella serata del 6 settembre 2012, vicino a casa.

Uscita per una passeggiata con il proprio cane al guinzaglio, un maremmano,la pensionato giunta lungo via Monte Castellaro incrociò una coppia di Montegalda, G.P. di 57 anni e la moglie di 52 con il figlio di 30 in compagnia di un cane golden retriever. Il maremmano alla vista dell’altro cane sfuggì al controllo della proprietaria e aggredì al collo il golden retriever e subito dopo ferì G.P. e la moglie intervenuti in difesa dell’amico a quattro zampe.

La signora V.D., raggiunto il proprio maremmano, alla richiesta di fornire le proprie generalità anziché scusarsi colpì con un pugno al volto il figlio. Sul posto giunsero i carabinieri per ricevere una denuncia da parte del 57enne. Nei giorni scorsi, a 6 anni dalla vicenda e dopo una decina di udienze, la signora V.D. è stata condannata dal giudice di pace a pagare 1.200 euro per lesioni colpose, altri 4 mila di risarcimento alle vittime e a 3.500 per spese legali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA