Cane incatenato ai binari, il macchinista
ferma il treno appena in tempo

Giovedì 15 Agosto 2019 di Remo Sabatini
Il cane legato ai binari salvato dal macchinista del treno, Andres Fabricio Argandona Tapia che lo ha pubblicato su FB)

Se non ci fossero le drammatiche immagini a dimostrarlo, la storia che stiamo per raccontare sarebbe difficile da credere. Almeno per chi ha un minimo di cuore. Siamo in Cile, nel tratto di ferrovia che corre tra Villa Amanecer e Juan Cortes, lungo la linea che collega San Pedro a Los Andes. A condurre il treno, che viaggia tranquillo, Andres Fabricio Argandona Tapia che, improvvisamente, nota qualcosa di strano lungo i binari, laggiù.

Allarmato, rallenta. Adesso, il convoglio procede più lentamente e, messo mano allo smartphone, Andres inizia a riprendere una scena che lo sconvolge. Sì, perchè quel qualcosa è un cagnolone che qualcuno ha incatenato ai binari. Immediatamente capita la situazione, il macchinista arresta il treno, scende e si avvicina. Il cane abbaia. Spaventato, chissà da quanto tempo è lì, cerca di fuggire ma non può.
 

Poi, dopo secondi che sembrano ore, finalmente sembra tranquillizzarsi e tutto finisce nel migliore dei modi. Inutile sottolineare lo scalpore e lo sdegno suscitati, una volta che le immagini del salvataggio, pubblicate dallo stesso Andres sulla propria pagina Facebook, sono divenute di dominio pubblico. Incredulità e rabbia già raccontati dal salvatore del cane durante le riprese: "Le persone cattive non mancano mai." E poi, "Spero che un giorno, la razza umana riuscirà a cambiare". Lo speriamo tutti, Andrès.

Ultimo aggiornamento: 23:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA