Diciannovenne a 308 km/h con la macchina di papà: la bravata gli costa carissima

Martedì 12 Maggio 2020
Le cascate del Niagara verso cui porta la superstrada su cui è stato fermato il 19enne
Provate a immaginare l'espressione del severo sergente Kerry Schmidt della Highway Safety Division Opp (Ontario provincial police) quando sul display della sua pistola laser per i controlli della velocità è comparsa la cifra di 308 km/h. È quanto è accaduto nello scorso weekend alle porte di Toronto, in Canada, sulla superstrada Queen Elizabeth Way che porta alle celebri cascate del Niagara.

A incappare in questo controllo da "distanziamento sociale" - che è costato per il momento, come riferisce il magazine Jalopnik, il sequestro dell'auto, la sospensione della patente e una multa di 1.000 dollari - è stato un diciannovenne della zona che, assieme a un coetaneo, aveva deciso di fare un giretto al volante della Mercedes C 63 Amg Coupé C204 del padre.

Le sorprese per il sergente Kerry Smith erano iniziate quattro giorni prima, quando - si legge sul profilo twitter della Opp - aveva fermato e multato un diciassettenne che al volante di una Bmw i8 aveva fatto segnare sul radar la velocità di 212 km/h in area urbana. Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA