Salva un bimbo che stava per annegare, Bruno Padovani muore subito dopo

Salva un bimbo che stava per annegare, Bruno Padovani muore subito dopo
Salva un bimbo che stava per annegare, Bruno Padovani muore subito dopo
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 09:25 - Ultimo aggiornamento: 09:26

È morto subito dopo avere salvato un bambino che stava per annegare. Un turista di 82 anni di Nogara, nel Veronese, si è accasciato sulla spiaggia tra Lido Adriano e Punta Marina nel Ravennate, dopo aver portato in salvo uno dei 4 bambini tra 8 e 10 anni che stavano rischiando di annegare. I bimbi, appartenenti a una comitiva di origine magrebina, non appena arrivati in spiaggia sono corsi in acqua, nonostante onde, vento e bandiera rossa. In quel momento non era presente servizio di salvataggio: i ragazzini, tre femmine e un maschio, sono andati subito in affanno. Diverse persone tra cui l'anziano si sono quindi prodigati per soccorrerli, riuscendoci.

Bruno, morto dopo il salvataggio

Bruno Padovani, 82 anni,  era arrivato in riviera sabato scorso assieme alla figlia ed era sceso in spiaggia con lei. A un certo punto i due hanno sentito le urla provenire dai ragazzini in acqua. Lui si è lanciato in mare insieme ad altri bagnanti, mentre la figlia è andata a chiamare un'altra persona del loro gruppo, un'esperta nuotatrice. Quando la donna è tornata ha visto varie persone che si accasciavano in battigia dopo aver tratto in salvo i ragazzini, tra cui anche il padre che è deceduto. Toccante la testimonianza di Paola, la figlia di Bruno Padovani: «Mio padre è sempre stato così anche in vita, ha lavorato tanti anni in ospedale, faceva il centralinista, l'autista: ma la sua grande passione era la politica: è stato assessore ai servizi sociali, aiutava le persone in difficoltà». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA