Brumotti aggredito a Vicenza: pusher ​
e cittadini contro l'inviato di Striscia

Lunedì 14 Ottobre 2019
Brumotti aggredito a Vicenza in Campo Marzo: pusher ​e cittadini contro l'inviato di Striscia
VICENZA - Spaccio a Campo Marzo a Vicenza: l'inviato di Striscia la notizia Vittorio Brumotti è stato aggredito dai pusher che sono arrivati a scagliare contro di lui e la troupe di Canale5 perfino le biciclette. Ma non è finita qua: anche alcuni cittadini presenti nel parco hanno avuto una reazione violenta di fronte all'inviato, arrivando ad aggredirlo e a minacciarlo di morte. Il fatto è accaduto oggi, 14 ottobre.

Cosa è successo a Campo Marzo 
L’inviato di Striscia stava documentando il diffuso spaccio di droga a Campo Marzo, il parco di fronte alla stazione ferroviaria. Uno smercio di sostanze che avviene alla luce del sole e a pochi passi dalla gente, tra cui studenti in uscita dalle scuole. «Hanno cocaina a non finire – dichiara Brumotti – e la loro particolarità è che si muovono in bicicletta, con la droga nascosta nella bocca. I passanti e i frequentatori del parco, ogni giorno, sono costretti a dribblare gli spacciatori».

La reazione dei pusher
Gli spacciatori in un primo momento, alla vista dell’inviato, si sono dileguati, ma poi hanno reagito cercando di colpire lui e la troupe con delle pietre e lanciandogli contro perfino le biciclette. Le telecamere del tg satirico hanno ripreso anche la reazione di alcuni cittadini italiani, che, non gradendo la presenza della troupe, hanno insultato Brumotti («Pezzo di m***a», «Figlio di una mign***a»), minacciandolo di morte («Infame di m***a tra un po’ ti tagliano la gola») e aggredendo lui e l’operatore.
  Ultimo aggiornamento: 21:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA