Brescia, padre barricato in casa con il figlio di 4 anni: il bimbo è uscito e sta bene

Brescia, spintona l'assistente sociale e si barrica in casa con il figlio di 4 anni: trattative in corso
Brescia, spintona l'assistente sociale e si barrica in casa con il figlio di 4 anni: trattative in corso
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 08:31 - Ultimo aggiornamento: 11:07

BRESCIA -  Dopo una notte di apprensione, il bambino rinchiuso in casa dal papà è stato fatto uscire dall'abitazione e sta bene. L'uomo verrà a arrestato, perché tecnicamente si tratta di sequestro di persona. Il genitore si è barricato in casa con il figlio, un bambino di 4 anni, dopo aver minacciato e aggredito un'assistente sociale. È successo ieri sera a Roncadelle, alle porte di Brescia. L'uomo, separato, si è rifiutato di consegnare il figlio all'assistente al termine di un incontro protetto.

Si barrica in casa con il figlio di 4 anni

Secondo le prime ricostruzioni, dopo aver spintonato l'assistente sociale, l'uomo si sarebbe chiuso in una stanza, in stato di agitazione e urlando frasi sconnesse. I carabinieri intervenuti sul posto hanno delimitato la zona e hanno trattato a lungo con l'uomo, cercando di calmarlo e chiedendogli di lasciare andare il bambino.

Trattative ancora in corso

Sono proseguite tutta la notte e sono finite da poco  le trattative tra i carabinieri e il padre separato: minacciando l'assistente sociale aveva mostrato anche una pistola che non è chiaro se fosse vera. L'uomo ai militari aveva chiesto tempo prima di aprire la porta e restituire il bambino che sta comunque bene, secondo quanto ricostruito dagli stessi carabinieri che da ieri sera hanno isolato l'intera area dove abita l'uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA