Guerra nucleare, che effetti avrebbe una bomba atomica sull'Italia? Ecco il simulatore online per calcolarlo

Guerra nucleare, che effetti avrebbe una bomba atomica sull'Italia? Il simulatore online per calcolarlo
Guerra nucleare, che effetti avrebbe una bomba atomica sull'Italia? Il simulatore online per calcolarlo
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Marzo 2022, 22:36 - Ultimo aggiornamento: 22:49

Che effetti avrebbe lo scoppio di una bomba atomica in Italia? Entro che raggio si manifesterebbe il pericolo di radiazioni? Sono le domande che molti si stanno facendo in questi giorni, in cui le tensioni crescenti  della guerra in Ucraina hanno risvegliato l'incubo di un coinvolgimento della Nato e di un'escalation nucleare del conflitto. La risposta la offre l'applicazione gratuita Nukemap, un simulatore online in grado di calcolare gli effetti della detonazione di diversi tipi di testate atomiche in qualunque punto della terra. (È possibile provarlo qui). Il sito è diventato virale proprio in questi giorni e si sta diffondendo sui social e sulle chat di whattsapp. 

LEGGI ANCHE

Guerra nucleare, l'Italia aggiorna il piano di sicurezza: «Riparo al chiuso per due giorni, finestre sbarrate e iodio». La bozza in pdf

Come funziona il simulatore 

Il simulatore Nukemap è un progetto sviluppato nel 2012 dallo storico della scienza ed esperto di armi nucleari Alex Wellerstein dello Stevens Institute of Technology. L'applicazione consente di selezionare diversi tipi di armi nucleari: da quelle storiche come quella di Hiroshima( di "soli" 15 kilotoni), fino alle contemporanee attualmente presenti nell'arsenale statunitense, russo o nordcoreano e persino le più grandi testate (come la sovietica "Tsar Bomba" la più grande mai testata con una potenza di 100 megatoni). 

LEGGI ANCHE

Chernobyl. «Non arrivano più segnali, perso contatto con i sistemi di salvaguardia». Allarme dell'agenzia per l'energia atomica

Per vedere che effetti avrebbe l'esplosione, basta selezionare il tipo di arma e indicare l'area nella mappa e cliccare su "detonate". Una volta "detonata" il simulatore mostra il raggio interessato dalla "palla di fuoco" (l'area entro la quale tutto viene vaporizzato per il calore sprigionato), dall'onda termica e quello dell'onda d'urto. È possibile vedere anche le zone contaminate (nel breve e lungo termine): l'area delle radiazioni e quella del "Fallout radioattivo" (la ricaduta di materiale radioattivo che si verifica a partire da 15 minuti dopo l'esplosione). Si può ottenere anche una stima del numero di vittime e feriti calcolata in base all'area selezionata.

L'applicazione creata per studiare gli effetti di una guerra nucleare

Il simulatore era stato originariamente creato come dispositivo pedagogico per illustrare la netta differenza di scala tra bombe a fissione e a fusione. Diventato virale , l'alto numero di visitatori aveva reso necessario il passaggio a nuovi server già nel 2013. Secondo il sito a novembre 2021, più di 230 milioni di armi nucleari sono state virtualmente "sganciate" sul sito. L'opzione "3D" che mostrava modelli in 3d del fungo atomico in diverse parti della terra è stata disattivata in quanto Google Earth ha cancellato il plug-in. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA