Costruire il proprio corpo con il body building, l'importante è usare sempre grande equilibrio e saggezza

La MiaFitnessClub a San Biagio di Osimo
La MiaFitnessClub a San Biagio di Osimo
di Federica Buroni
4 Minuti di Lettura
Martedì 1 Marzo 2022, 11:30

OSIMO - Costruire il proprio corpo? Possibile. Con saggezza ed equilibrio. Ma, soprattutto, in barba all’età. Sua signoria, il body building, fa il suo ingresso. Bellezza, salute e benessere insieme. Da sempre tra le discipline più al centro di dibattiti negli ultimi anni, questo sport è ormai molto diffuso. Il termine significa, letteralmente, “costruzione del proprio corpo” e indica la capacità di modellare il fisico secondo i propri canoni estetici.

«Anche in assenza di altre attività sportive o di lavori pesanti, una buona muscolatura è importante», spiega Luca Scavuzzo, titolare della palestra MiaFitnessClub a San Biagio di Osimo, la sola della provincia di Ancona ad essere dotata di attrezzature americane della Matrix, specifiche per il bodybuilding. Ecco, allora, pregi e difetti di sua maestà. 
I benefici 
La pesistica, per molti aspetti, è fondamentale. «Permette non solo di aumentare la massa muscolare ma anche di avere un migliore rapporto tra la percentuale di massa magra e grassa», chiarisce Scavuzzo. E se le idee non fossero ancora chiare, «questo significa godere di una buona proporzione a livello muscolare, miglioramenti posturali nonché compensazione tra vari squilibri muscolari». Avere degli obiettivi, con il body building, è prassi. Dice Scavuzzo: «Chiunque pratichi la boxe, il tennis, la pallavolo o i piloti di auto e moto ma anche i calciatori, per aumentare le perfomance, praticherà body building». Non solo. «La riabilitazione post operatoria dopo un incidente o da qualsiasi altro fattore, può definirsi body building. Quando, in questo sport praticato in modo corretto, si pensa non solo al fattore estetico ma al benessere di corpo e mente, si raggiunge il top». Insomma, chi fa i pesi, può contare su molti benefici. L’elenco è servito. Ci sono miglioramenti della prestazione fisica, si rafforza il tessuto connettivo, si migliora l’apparato cardio-vascolare. «Si migliora anche l’apparato scheletrico, si aumenta la resistenza muscolare, si migliora l’apparato respiratorio ma anche il sistema nervoso», fa sapere l’esperto. La lista dei benefici non è completa poiché, con questa disciplina si migliora anche la mobilità articolare, si potenzia il sistema circolatorio, si migliorano le capacità coordinative e, naturalmente, si migliora l’aspetto estetico”.
I rischi
I rischi ci sono come in tutte le attività sportive. Avverte infatti Scavuzzo: «Se si fa con saggezza, nulla accade. Anzi». Talora, però, con il tempo, esagerare con gli esercizi o avere comportamenti sbagliati durante l’allenamento può produrre danni. Chi si allena senza regole rischia, per esempio, le infiammazioni alla spalla, al trapezio ma anche al deltoide. Potrebbero anche subentrare «dolori lombari, muscolari, alle ginocchia ma anche lesioni più gravi o traumi. In generale, spesso si verificano indolenzimenti». Proprio per questi motivi, “occorre allenarsi con equilibrio, seguendo i consigli dei più esperti magari di un personal. «L’obiettivo del body building – chiarisce Scavuzzo – si raggiunge solo allenandosi in modo attento, corretto e scrupoloso, anche seguendo una dieta ad hoc».

Tra i principali brand del fitness c’è la Matrix. In tutta la provincia di Ancona, solo la MiaFitnessClub è dotata di queste attrezzature per il body Building. Si tratta di attrezzi americani di ultima generazione, che rappresentano il top per chi si allena in questo sport e, in particolare, per gli atleti. «Il programma di allenamento è sempre in relazione alle condizioni, esigenze e preferenze del soggetto da allenare», dice Scavuzzo. Ci sono però esercizi che, nella maggior parte dei casi, sono più idonei e utili rispetto ad altri. «Per esempio ci sono il leg extension per sviluppare i quadricipiti ed è utilizzato anche in riabilitazione o il leg curl per aumentare i femorali. E poi ci sono la leg press per sviluppare i quadricipiti ma stimola anche i glutei. E che dire anche del calf raises, un esercizio che si svolge in piedi o da seduti per allenare i polpacci: di questa macchina, ci sono due varianti ma, alla fine, sarà sempre stimolato il polpaccio». L’elenco prosegue con la «lat machine per i dorsali, il chest press valido per le spalle, e poi il pulley orizzontale, per i dorsali, lo shoulder press, ottimo per le spalle. Per i bicipiti, c’è il curl bicipiti, con bilanciere o manubri, mentre per i tricipiti il push down ai cavi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA