Il bimbo autistico ha un tracollo emotivo prima del volo,
il personale e l'equipaggio lo aiutano a superare la crisi

Il bimbo autistico ha un tracollo emotivo prima del volo, il personale e l'equipaggio lo aiutano a superare la crisi
di Alessia Strinati
2 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Agosto 2019, 12:42 - Ultimo aggiornamento: 13:12

Il piccolo Braysen ha 4 anni e di solito ama volare. Di solito, ma non sempre, così durante un volo da San Diego a Houston il bimbo, che soffre di autismo, ha avuto un tracollo emotivo e ha iniziato ad agitarsi a bordo del velivolo della United Airline. Una situazione complicata per i genitori all'interno di uno spazio così piccolo, ma il personale di bordo e l'equipaggio hanno aiutato la sua mamma.




A raccontare cosa è accaduto è stata proprio la madre, Lori Gabriel, con un post su Facebook: «Braysen si era tolto la cintura di sicurezza poco prima del decollo, dicendo che voleva sedersi sul pavimento. Era impossibile trattenerlo: né io né suo padre Gabriel riuscivamo a calmarlo», ha spiegato la donna. Capendo cosa stava accadendo il personale di bordo ha concesso al piccolo di sdraiarsi in terra e il resto dell'equipaggio ha fatto di tutto per farlo sentire a suo agio, facendogli delle domande e chiedendogli come stava. 
 



Una scela che ha toccato il cuore dei genitori del bimbo, e ancor di più lo a fatto il messaggio che una hostess ha lasciato a Braysen al momento dell'atterraggio: «Tu e la tua famiglia siete amati e sostenuti. Non lasciare che qualcuno ti faccia sentire un peso, sei una benedizione». Un ringraziamento la compagnia aerea lo ha fatto anche all'equipaggio che ha saputo comprendere e ha aiutato il bambino e la sua famiglia: «Siamo felicissimi di vedere che a bordo abbiamo passeggeri così affettuosi e solidali. Non vediamo l’ora di rivedere Braysen!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA