La bimba dai capelli impettinabili:
soffre della stessa sindrome di Einstein

La bimba dai capelli impettinabili: soffre della stessa sindrome di Einstein
di Giampiero Valenza
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Aprile 2019, 21:21 - Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 16:24

Ha 7 anni ed è una delle poche persone al mondo a soffrire di una malattia tutta particolare: la sindrome dei capelli impettinabili. Lei si chiama Wynter Seymour e ha la stessa malattia che si pensa abbia avuto Albert Einstein. Abita a Northallerton, nel North Yorkshire (Regno Unito) e, secondo quanto racconta il quotidiano britannico Daily Mirror, era nata con grossi capelli neri, quando poi, all'improvviso, le sono cresciuti i capelli biondi, che hanno cominciato a essere impettinabili. Una modifica genetica, infatti, rende il fusto del capello a forma triangolare e non circolare, con il risultato che diventano difficili da mettere a punto con pettini e spazzole.

Così Winter oggi ha una lunga capigliatura bionda, a tal punto che Charlotte, la mamma, ha iniziato a soprannominarla Chuks, come il nome del protagonista del film La bambola assassina. "Qualche volta ha un temperamento come la bambola", commenta la madre che prima di conoscere la diagnosi le tentò tutte pur di sistemarle la chioma: dall'olio alle piastre fino agli spray districanti e ai prodotti per i capelli per afro-caraibici. Una situazione che spesso ha scoraggiato la piccola, che non riusciva a capire per quale motivo i suoi capelli non si riuscivano a mettere in ordine. 

Le due figlie di Charlotte e Michael, Savannah (di 10 anni) ed Esme (di 9 anni) non hanno la stessa condizione della sorella più piccola. Gli effetti della patologia esplodono tra i 3 e i 12 anni e l’unica soluzione possibile è di tenere i capelli bagnati o intrecciarli. Per ragioni ancora sconosciute questa sindrome può migliorare nel tempo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA