Foggia, bidello picchiato e lasciato per terra: la vendetta di un'intera famiglia per difendere la figlia

La vittima avrebbe avuto un duro scontro con uno studente

Sabato 13 Novembre 2021
A Foggia, un collaboratore scolastico è stato picchiato e lasciato per terra da una intera famiglia intervenuta per difendere il figlio con cui la vittima aveva avuto uno scontro.

Picchiato e lasciato per terra nei corridoi di una scuola. Una lotta impari che ha visto cinque persone contro una: un intero nucleo familiare ha aggredito un collaboratore scolastico. È quanto accaduto in un Istituto superiore di Foggia martedì 9 novembre, ma reso noto soltanto nelle scorse ore. In corso le indagini dei carabinieri per risalire al movente.

 

 

Secondo una prima ricostruzione, in tarda mattinata sarebbe scoppiata la lite tra i familiari di una studentessa della scuola e il collaboratore scolastico, prima aggredito verbalmente e poi fisicamente. Da quanto reso noto, la vittima avrebbe avuto un duro scontro con uno studente: dalle parole, i due sarebbero passati rapidamente ai fatti e solo l’intervento di alcuni professori ha evitato conseguenze peggiori. A placare gli animi sono intervenute anche le pattuglia dei carabinieri.

 

L’uomo, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe stato accerchiato, malmenato e poi lasciato a terra (come riferiscono alcuni testimoni dell’aggressione). Di seguito, la vittima è stata portata in pronto soccorso per le medicazioni necessarie. 

In corso le indagini dei carabinieri per risalire al movente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA