Si cosparge di benzina e si dà fuoco vicino a casa dell'ex moglie: grave un ragazzo di trent'anni

Sabato 4 Gennaio 2020
Si cosparge di benzina e si dà fuoco vicino a casa dell'ex moglie: grave un ragazzo di trent'anni

Si è cosparso di benzina e si è dato fuoco: un ragazzo di circa 30 anni di Fabro, operaio di professione, è ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di Roma, dopo che ieri sera, venerdì 3 gennaio, ha appiccato le fiamme su se stesso vicino ad un bar di Viculle, in provincia di Orvieto.


Intorno alle 21 di ieri il trentenne è uscito dal bar, ha preso dalla sua auto una tanica di liquido infiammabile, presumibilmente benzina, e si è cosparso di esso, per poi appiccare le fiamme che lo hanno subito avvolto. Soccorso da alcuni clienti del bar, è stato inizialmente trasportato dal 118 all'ospedale Santa Maria della Stella di Orvieto e poi trasferito in una struttura romana.

Al momento si esclude che all'origine del gesto ci siano motivi di natura economica, ma in base a quanto appreso, il bar si troverebbe nelle vicinanze dell'abitazione dell'ex moglie del ragazzo. Il trentenne operaio ha riportato gravi ustioni su gran parte del corpo, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sull'episodio sono in corso indagini da parte dei carabinieri del comando di Orvieto. 

Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio, 11:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA