Bambina ritrovata dopo tre anni, il piano segreto dei genitori e del nonno. E scatta l'arresto

Arrestati e in attesa di processo la madre, il padre e il nonno. La piccola è scomparsa nel 2019 quando aveva quattro anni

Bambina ritrovata dopo tre anni, il piano segreto dei genitori e del nonno: scatta l'arresto
Bambina ritrovata dopo tre anni, il piano segreto dei genitori e del nonno: scatta l'arresto
di Silvia Natella
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 15:14

Sono scattate le manette per i familiari di Paislee Shultis, la bambina ritrovata, tre anni dopo la scomparsa, in una stanza segreta sotto le scale di una casa nello Stato di New York. La madre, Kimberly Cooper Shultis, il padre Kirk Shultis Jr., e il nonno della piccola, Kirk Shultis Sr, sono stati arrestati per averla sottratta ai genitori affidatari. 

Bambina ritrovata dopo tre anni, la vicenda

Grazie a una segnalazione, la polizia è riuscita a trovare la bambina scomparsa nel 2019 dall'abitazione della famiglia a cui era stata affidata. Non è stato facile trovarla, ma per fortuna era ancora viva in una stanza segreta nel sottoscala della casa del nonno a Cayuga Heights, nello stato di New York. Tre persone sono state arrestate nell'ambito dell'inchiesta: si tratta dei genitori biologici e del nonno e tutti si sono dichiarati non colpevoli. 

Bambina ritrovata dopo tre anni, la famiglia nei guai

La donna, 33 anni, e i due uomini, di 32 e 57, sono accusatii di sottrazione di minore e di aver messo in pericolo la bambina. La mamma è in carcere, mentre gli altri due sono stati rilasciati in attesa del processo. Paislee è scomparsa all'età di quattro anni e all'arrivo degli agenti, il nonno della bambina e proprietario della casa ha detto di non sapere dove si trovasse. Dopo un'intensa ricerca sono riusciti a intravedere dei piedini. Paislee si trovava in uno spazio «piccolo, freddo e umido» insieme alla madre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA