«Lo abbiamo ucciso per scherzo»
confessione choc dei ragazzini /Foto

"Lo abbiamo ucciso per scherzo", confessione choc dei ragazzini fermati per aver spinto un anziano sugli scogli
"Lo abbiamo ucciso per scherzo", confessione choc dei ragazzini fermati per aver spinto un anziano sugli scogli
1 Minuto di Lettura
Venerdì 5 Maggio 2017, 16:58 - Ultimo aggiornamento: 17:43

MONOPOLI - «È stato uno stupido scherzo». Avrebbero giustificato così i due minorenni di Monopoli, in stato di fermo per omicidio a scopo di rapina, quanto accaduto martedì scorso, quando due anziani sono stati spinti dagli scogli in mare e uno di loro, il 77enne Giuseppe Dibello, è morto.





Negli interrogatori di convalida dinanzi al gip del Tribunale per i Minorenni di Bari Riccardo Leonetti, i due ragazzi, di 15 e 17 anni, hanno risposto alle domande negando la rapina. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA