Ignora l'alt e fugge per decine di km
via 50 punti a un ventenne ubriaco

Ignora l'alt e fugge
per decine di km: via 50 punti
ad un ventenne ubriaco
TREVISO Nel corso della notte trascorsa una pattuglia della Polizia  intimava l’alt ad un auto Fiat Punto che percorreva la Statale 13 nel territorio  di Spresiano in direzione Treviso: lo faceva mediante  dispositivi luminosi e la paletta di servizio. Il conducente, alla vista delgli agenti, invece di rallentare, pensava bene di accelerare e cercare di darsi al fuga, prontamente inseguito.

L’uomo  non accennava a diminuire la sua velocità, anzi accelerava «e poneva in essere manovre spericolate e  pericolosissime - spiega pa Polizia -  numerosi sorpassi in prossimità e corrispondenza di intersezioni a raso e tratti curvilinei con ridotta visibilità, anche in centri abitati con limiti massimi di velocità di  50 Km orari. L’inseguimento si protraeva per decine di chilometri, visto che il protagonista giunto nei pressi del capoluogo, invertiva il senso di marcia e si rilanciava in una folle corsa nuovamente lungo la Ss13, raggiungendo anche velocità superiori ai 150 km orari! E superando incroci col semaforo  rosso».

Gli agenti con la massima prudenza per  evitare ulteriori conseguenze lo seguivano a  distanza. Il protagonista di questa vicenda, veniva raggiunto a Susegana nel comune di Ponte della Priula, dove a causa della sua scriteriata condotta  perdeva il controllo del veicolo schiantandosi. Prontamente soccorso, il conducente una volta accertato che fosse illeso, veniva identificato per un giovane poco più che ventenne nato e residente nel Trevigiano.

Per lui sono scattati tutti i controlli di rito, dai quali è emerso che il tasso alcolemico era 4 volte superiore il limite: scattava così la denuncia per resistenza e guida in stato di ebbrezza col ritiro della patente, svariate sanzioni  per migliaia di euro e la decurtazione di oltre 50 punti.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Agosto 2019, 14:30 - Ultimo aggiornamento: 14-08-2019 17:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO