Covid, infermiere in pensione torna in servizio per aiutare i colleghi: morto contagiato a 75 anni

Martedì 24 Novembre 2020 di Alessia Strinati

Era tornato in servizio dopo la pensione per aiutare i colleghi nella pandemia, ma è morto. Alfonso Durante è morto a 75 anni all'ospedale Cotugno di Napoli dopo aver contratto il coronavirus. L'uomo era un infermiere in pensione ma aveva raccolto l'appello della Regione in ginocchio a causa del covid e aveva deciso di tornare a lavorare.

 

Alfonso era tornato  in servizio al 118 della Misericordia di Grumo Nevano per senso del dovere, ma proprio durante il lavoro è stato infettato, prima ricoverato e poi intubato. Le sue condizioni si sono aggravate in poco tempo e il 75enne non ce l'ha fatta. A dare l'annuncio della sua scomparsa sono stati i colleghi del 118 su Facebook che lo hanno descritto come un vero eroe che ha dato la sua stessa vita per combattere la pandemia.

«Oggi la notizia che scuote tutto il 118, Alfonso non c’è più! Il covid lo ha portato via. Si stava godendo la pensione, ma l’urlo delle persone in difficoltà durante la pandemia l’ha spinto ad indossare nuovamente la divisa dell’emergenza, questa scelta l’ha pagata cara! Il nostro messaggio di cordoglio alla sua famiglia! Il nostro appello è differente: “Sei un medico o un infermiere in pensione? Sei un soggetto a rischio.....resta a casa! Lavoriamo noi giovani per te!"», ha scritto in un post la pagina Facebook "Nessuno tocchi Ippocrate".

Ultimo aggiornamento: 14:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA