Venezia, aereo intercettato da caccia
e fatto atterrare: non aveva piano di volo

Aereo intercettato da caccia
e fatto atterrare: non aveva
nessun piano di volo
di Marco Corazza
Un caccia Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in allerta per il servizio di sorveglianza e protezione dello spazio aereo nazionale, si è alzato in volo nella tarda mattinata di oggi dalla base aerea di Istrana (Treviso), sede del 51. Stormo, per intercettare un ultraleggero tedesco decollato dall’Austria e diretto in Italia senza essere in possesso del previsto piano di volo, documento che ogni velivolo proveniente da uno Stato estero e diretto nello spazio aereo nazionale è obbligato a presentare.

Arrivato nello spazio aereo  interessato, l’Eurofighter ha identificato il velivolo civile a sud di Bibione e lo ha scortato fino all’aviosuperficie di Caorle (Venezia), dove di fatto l’ultraleggero era diretto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri competenti di zona per i previsti controlli di sicurezza. Il pilota civile, oltre a non aver notificato formalmente i dettagli del previsto piano di volo, era decollato con il transponder – il sistema elettronico d’identificazione della rotta a bordo degli aerei – in avaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Settembre 2019, 20:25 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2019 17:42

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO