Abramovich, il giallo della cittadinanza portoghese (per le origini ebraiche): arrestato per corruzione chi valutò la sua domanda

Daniel Litvak è il rabbino di Porto che ha aiutato il miliardario russo a ottenere la cittadinanza portoghese

Abramovich, il giallo della cittadinanza portoghese per le origini ebraiche: arrestato per corruzione chi valutò la sua domanda
Abramovich, il giallo della cittadinanza portoghese per le origini ebraiche: arrestato per corruzione chi valutò la sua domanda
di Michele Galvani
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Marzo 2022, 13:41

Roman Abramovich, ecco una nuova puntata sulla vita dell'oligarca russo. Con un giallo: a un rabbino che ha aiutato il miliardario russo a ottenere la cittadinanza portoghese è stato vietato di lasciare il Portogallo e deve presentarsi alle autorità quando richiesto. Daniel Litvak è stato arrestato nell'ambito di un'indagine su come fosse stata concessa la cittadinanza allo stesso proprietario del Chelsea, il club londinese di calcio. Si indaga infatti sul processo di naturalizzazione di diversi ebrei. Venerdì, Abramovich era stato sanzionato dalla Gran Bretagna in risposta all'invasione russa dell'Ucraina.

Abramovich, 55 anni, è il proprietario del Chelsea ed è uno dei sette oligarchi ad essere stati colpiti da nuove sanzioni, tra cui il congelamento dei beni e i divieti di viaggio. La Premier League lo ha squalificato da dirigente del club. Abramovich ha ottenuto la cittadinanza portoghese nell'aprile 2021 in base a una legge che offriva la naturalizzazione ai discendenti di ebrei sefarditi, espulsi dalla penisola iberica più di 400 anni fa durante l'Inquisizione.

I richiedenti la cittadinanza portoghese tramite questo percorso vengono valutati da esperti di una delle comunità ebraiche portoghesi a Lisbona o a Porto. Litvak è il rabbino della comunità di Porto ed era stato incaricato di valutare la domanda di Abramovich. Litvak è stato arrestato dalle autorità mentre si preparava a partire per Israele. Gli è stato chiesto di consegnare il passaporto e dovrà presentarsi periodicamente alle autorità. La polizia giudiziaria portoghese e il pubblico ministero hanno dichiarato -  venerdì - che vi erano sospetti di riciclaggio di denaro, corruzione, frode e falsificazione di documenti nel processo di concessione della cittadinanza ai discendenti di ebrei sefarditi.

La comunità ebraica di Porto ha negato ogni accusa e ha fatto sapere di essere stata oggetto di una «campagna diffamatoria». Le autorià locali hanno aggiunto che Litvak ha supervisionato il dipartimento che garantisce la certificazione dell'eredità ebraica sefardita di un individuo e che i criteri utilizzati per concedere a qualcuno la nazionalità portoghese erano stati «accettati dai governi successivi».

LA STORIA - C'è una storia poco conosciuta degli ebrei sefarditi in Russia, sebbene Abramovich sia un cognome comune di origine ebraica ashkenazita. Le genealogie dei candidati sono controllate da esperti in uno dei centri ebraici portoghesi. Il centro di Porto, dove Litvak è apputno il rabbino, era responsabile del processo di verifica di Abramovich. I pubblici ministeri hanno aperto l'inchiesta a gennaio. Una fonte del governo portoghese ha detto alla Reuters che la cittadinanza di Abramovich «potrebbe essere revocata a seconda dell'esito dell'indagine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA