Sbronza colossale per il compleanno
Vede gli agenti e finisce malissimo

Sbronza colossale
per il 24esimo compleanno
vede gli agenti e finisce male
VICENZA - Ha festeggiato in maniera “esagerata”, all’insegna dell’alcol, il suo ventiquattresimo compleanno il vicentino R. S., arrestato per resistenza, minacce, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Alle 1 di ieri è stato notato da una pattuglia delle volanti in servizio notturno in contrà del Monte, nei pressi di piazza dei Signori, steso a terra con a fianco una ragazza impegnata a rimetterlo in piedi. Alzatosi il giovane è ricaduto subito a terra e ha sbattuto la faccia, in preda a una sbornia colossale. Alla scena gli agenti sono intervenuti per prestare soccorso. Alla vista delle divise il giovane ha iniziato a inveire e in preda agli effetti dell’alcol ingerito in qualche ora di bagordi è passato dalle parole alle mani: ha colpito un agente con pugni al braccio e alla spalla. Non riuscendo a calmarlo i poliziotti, lasciando libera la ragazza, lo hanno bloccato: accompagnato all’auto di servizio ha continuato a inveire e sferrato calci e pugni agli agenti e al mezzo. Per Riccardo Secco è scattato l’arresto, formalizzato in centrale dove ha trascorso la notte e smaltito la sbornia. Ieri mattina il 24enne in tribunale è stato giudicato per direttissima dal pm Maria Elena Pinna: ha patteggiato quattro mesi di carcere con sospensione della pena.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 12 Agosto 2018, 10:24 - Ultimo aggiornamento: 12-08-2018 11:01

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO